Vai al contenuto

GUIDE DI VIAGGIO / SLOVENIA

Portorose: Terme, Spiagge, Casinò e Cose da Vedere

La Guida Pratica alla visita di Portorose (Slovenia), tra Terme, Buoni Ristoranti di Pesce, Ottimi Hotel e Vivaci Divertimenti ad un passo dalla bella Pirano.

Un tempo meta prediletta dell’aristocrazia austriaca, Portorose è ancora oggi la destinazione ideale per un momento di relax tra terme, esclusivi hotel con spa, ottimi ristoranti e infinite possibilità di passeggiate lungo il mare.

Da più di un secolo Portorose è una delle destinazioni più famose ed esclusive della Slovenia. Nata come piccola località termale, sorta appena a sud del grazioso borgo veneziano di Pirano, ha saputo conquistare il cuore di nobili e imperatori, affermandosi come primaria destinazione vacanziera di quella che un tempo era la Riviera Austro-ungarica. Con il tempo, Portorose si è fatta apprezzare per le sue terme, per i suoi tanti hotel di buon livello e per i suoi buoni ristoranti, che servono il meglio della cucina mediterranea, piatti del pescato del giorno dell’Adriatico e semplici specialità istriane.

Situata ad un passo da Pirano, la vivace cittadina di Portorose è oggi una meta popolare per coppie e famiglie in cerca di un soggiorno all’insegna del benessere e del divertimento, che la scelgono per la sua vicinanza alle belle cittadine costiere dell’Istria, per il suo casinò e la sua vita notturna, e per trascorrere semplicemente qualche momento di relax nelle sue terme aperte tutto l’anno, passeggiando lungo gli scenici paesaggi delle Saline di Sicciole e godendosi il sole e la tranquillità del suo lungomare.

IN QUESTA GUIDA

PORTOROSE: TERME, BENESSERE E DIVERTIMENTO NEL CUORE DELL’ISTRIA SLOVENA


01 – PORTOROSE: TERME E RELAX AD UN PASSO DALLA BELLA PIRANO

02 – LE MIGLIORI COSE DA FARE E DA VEDERE A PORTOROSE

03 – I MIGLIORI RISTORANTI DI PORTOROSE

04 – COME ARRIVARE A PORTOROSE

PORTOROSE: TERME E RELAX AD UN PASSO DALLA BELLA PIRANO

Portorose, in sloveno Portorož, è una cittadina moderna, mondana e vivace, situata lungo la costa slovena, appena a sud del centro storico di Pirano, uno dei borghi più belli dell’Istria. Famosa per essere una delle mete estive più esclusive e alla moda della Slovenia, Portorose vanta un’ampia scelta di hotel eleganti, rinomate terme, un porto turistico di lusso e persino un piccolo aeroporto. Ma anche se potrebbe sembrare una piccola Monte Carlo dell’Adriatico, le sue attrazioni sono tutt’altro che appannaggio esclusivo di viaggiatori benestanti: gli hotel e le terme di Portorose hanno prezzi accessibili tutto l’anno, adatti ad ogni tasca.

Chi sceglie di visitare Portorose può godere del meglio che la costa slovena ha da offrire: buoni ristoranti che servono pesce fresco e prodotti tipici istriani – come l’ottimo prosciutto che si produce nella regione, pregiati tartufi e buoni vini, tra cui spiccano i moscati semi-dolci locali, la Malvasia e il corposo Refosco – uniti a chilometri di spiagge, grandi stabilimenti termali aperti tutto l’anno, hotel di buon livello, un casinò tra i più antichi della Slovenia e la possibilità di visitare alcuni tra i più bei borghi della costa e dell’entroterra istriano.

La bella Pirano, con il suo favoloso centro storico veneziano – senza alcun dubbio tra i più belli della Slovenia – si trova appena 2 km più a nord di Portorose, facilmente raggiungibile con una tranquilla passeggiata. Un lungomare pedonale collega infatti le due località: Pirano, con il suo porticciolo di pescatori e il suo borghetto medievale, e la sua frazione più moderna e cosmopolita, Portorose. Non è un caso che molti viaggiatori scelgono di alloggiare negli hotel della cittadina termale di Portorose per poi visitare Pirano, le vicine saline di Sicciole e le belle spiagge lungo la selvaggia costa tra Strugnano (Strunjan) e Isola d’Istria (Izola).

Portorose è una delle località termali più antiche della Slovenia: già nel XIII secolo i monaci del vicino Monastero di San Lorenzo curavano le malattie reumatiche con acqua salata e fango. Con il passare dei secoli la reputazione di Portorose come città termale è andata sempre in crescendo, fino a raggiungere l’apice nell’800 quando divenne una delle più popolari mete di vacanza per l’aristocrazia austro-ungarica.

Proprio in questo periodo furono costruiti alcuni tra i più bei palazzi che ancora oggi caratterizzano il suo lungomare, incluso il favoloso Palace Hotel, che oggi ospita l’Hotel Kempinski Palace Portorož, uno dei migliori di tutta la Slovenia, che rappresenta da solo una delle grandi attrattive di questa cittadina e trascorrervi almeno una notte è di per sé un’esperienza che vale il viaggio.

Da Portorose si possono facilmente esplorare tutte le principali località della costa istriana: Capodistria dista circa 16 km e Isola solo 7 km. In 10 minuti d’auto si raggiunge il confine con la Croazia, e da lì la splendida città di Rovigno e molte altre famose città della costa croata, come Umago, Parenzo e Cittanova, si raggiungono in meno di un’ora.

Per chi ama trascorrere del tempo passeggiando nella natura o godendosi qualche momento di assoluto relax, appena a sud di Portorose si trovano le pittoresche Saline di Sicciole, dove da secoli viene prodotto il famoso Sale di Pirano (Piranska Sol). Le saline, ormai non più produttive come un tempo, sono state trasformate in una riserva naturale protetta, habitat di numerose specie di uccelli marini e pesci.

La zona può essere esplorata in tutta tranquillità a piedi o in bicicletta, ci sono percorsi ben segnalati con pannelli informativi sulla storia e la fauna delle saline. È il luogo ideale per una passeggiata al tramonto, ma anche per concedersi qualche coccola rigenerante: proprio nel cuore delle saline si trova la Thalasso Spa Lepa Vida che offre massaggi e trattamenti di bellezza e rilassanti a base dei fanghi e del sale delle saline.

LE MIGLIORI COSE DA VEDERE E DA FARE A PORTOROSE

Se Pirano e le Saline di Sicciole dominano la lista delle cose da vedere a Portorose, chi decide di godersi un soggiorno in questa piacevole cittadina costiera di sicuro non avrà da annoiarsi. Le terme di Portorose e i suoi migliori hotel sono aperti tutto l’anno e sono molto gettonati sia in estate che a ridosso delle vacanze natalizie e del capodanno, quando i migliori ristoranti organizzano eleganti serate di gala e la festa esplode nei vari locali della città.

LE TERME DI PORTOROSE

Portorose è una delle migliori destinazioni per chi vuole passare qualche giorno in totale relax, magari una breve fuga di coppia, un momento per dedicarsi un po’ al proprio benessere o qualche momento di spensierato divertimento con la propria famiglia. La cittadina è abbastanza compatta e a misura d’uomo, si gira facilmente a piedi e questo permette di godersi spiagge, ristoranti e stabilimenti termali senza stress.

Integrati in alcuni tra i migliori hotel di Portorose, gli stabilimenti termali offrono per lo più piscine termali e piscine di acqua di mare, riscaldate e coperte, oltre ad idromassaggio, saune, massaggi e trattamenti di diverso genere.

Le più popolari terme di Portorose sono quelle del complesso LifeClass Terme & Wellness: sette centri benessere dedicati al relax e alla salute che offrono trattamenti estetici professionali, esperienze e percorsi di benessere e bellezza curati da professionisti qualificati, con un ampia scelta di trattamenti moderni e rituali antichi della tradizione indiana e thailandese.

Oltre ai massaggi e ai trattamenti professionali, che permettono anche di aderire a percorsi terapeutici individuali (le terme di Portorose hanno un proprio centro di medicina termale), si può scegliere semplicemente di rilassarsi nelle varie piscine e saune delle terme, adatte a tutta la famiglia. Ce ne sono diverse, sia al coperto che all’aperto, riscaldate e aperte tutto l’anno.

Le piscine d’acqua termale, sparse su una superficie di oltre 2.000 m² hanno una temperatura intorno ai 30°C e sono divise in piscine ricreative, piscine per il rilassamento e piscine per bambini, oltre a vasche idromassaggio e una bella terrazza solarium con vista su tutto il Golfo di Pirano. L’area della Sea Spa, con i suoi ulteriori 1.500 m² di superficie dedicata al benessere, offre piscine ad acqua di mare riscaldata, vasche per il rilassamento e la meditazione oltre a saune finlandesi e un bagno turco.

L’offerta di benessere e divertimento delle Terme di Portorose è completata dalle varie piscine all’aperto sparse lungo tutto il complesso, di cui fanno parte anche alcuni tra i migliori hotel di Portorose: il favoloso Mind Hotel Slovenija Terme & Wellness LifeClass, un’ottimo hotel 5 stelle che vanta due buoni ristoranti alla moda e accesso diretto e gratuito ai 10.000 m² di spa e piscine del LifeClass Terme & Wellness, l’elegante Grand Hotel Portoroz e i più modesti Hotel Riviera, Socializing Hotel Mirna e Wellness Hotel Apollo.

Gli ospiti di questi hotel beneficiano dell’ingresso illimitato gratuito alle piscine termali del LifeClass Terme & Wellness, al centro fitness e all’esclusiva Meduza Beach, uno degli stabilimenti balneari più belli della città. Inoltre, è incluso anche l’ingresso al Casinò Riviera e al Grand Casinò Portoroz, i due principali casino di Portorose. Le terme sono accessibili anche da chi non soggiorna in questi hotel e le tariffe partono dai 11 € per 2 ore nelle piscine termali, 11 € per quelle d’acqua di mare e 19 € per il Sauna Park, con prezzi maggiorati durante i weekend e festivi.

LE SPIAGGE DI PORTOROSE E I LOCALI DEL LUNGOMARE

D’estate il lungomare di Portorose è il cuore pulsante della cittadina, costeggiato da ristoranti, bar e locali che sono il fulcro della sua vivace vita notturna. In verità le spiagge di Portorose sono piuttosto deludenti. Salvo brevi tratti di spiaggia sabbiosa di riporto, il resto è una lunga banchina affacciata sul mare, che somiglia più ad un molo che ad una spiaggia balneabile.

Gli ombrelloni e i lettini vengono messi per lo più sui prati a ridosso del lungomare, piacevole per prendere il sole più che per fare il bagno. Chi viene a Portorose non dovrebbe farlo per il mare: ci sono molte spiagge più belle e un mare favoloso appena qualche chilometro più a nord o a sud, lungo tutta la costa istriana. Ma il lungomare è un posto molto piacevole per una passeggiata serale, godersi il tramonto sul mare, mangiare un gelato e muoversi da una parte all’altra della cittadina.

Tra i beach club e i locali più famosi del lungomare ci sono il Club Alaya e il Bungalow Portorož, che servono buoni drink e specialmente d’estate hanno una bella atmosfera vivace. E in mezzo tra i due c’è Cacao Portorož, la più famosa caffetteria della città, che serve buoni gelati e un’ottima cioccolata calda.

Percorrendo in lungomare in direzione sud, verso il quartiere di Lucia, si arriva alla Marina di Portorož, un porticciolo turistico con centinaia di posti barca. Qui c’è anche un centro sportivo con decine di campi da tennis, il famoso Grand Casinò Portorose e diversi negozi che noleggiano barche e moto d’acqua.

Un po’ più a nord di Portorose, a metà strada sul lungomare verso Pirano, c’è un’altra famosa spiaggia, chiamata Bernardin Plaža, inserita nel complesso del Grand Hotel Bernardin (5 stelle) e del vicino Hotel Histrion (4 stelle), due moderni hotel che vantano belle camere con una favolosa vista sul mare, diversi ristoranti, una spa di buon livello e una spiaggia con acqua park per famiglie. Da qui il centro storico di Pirano si raggiunge con una passeggiata di pochi minuti.

L’HOTEL KEMPINSKI PALACE PORTOROŽ: SOGGIORNARE NEL GLORIOSO PALACE HOTEL

Il cuore della città è il favoloso Hotel Kempinski Palace Portorož situato nel maestoso palazzo storico costruito nel 1910 per ospitare il Palace Hotel, al tempo uno dei più lussuosi hotel della riviera austro-ungarica. Le sue 175 camere e le sue sale sfarzosamente decorate sono degne di accogliere perfino un imperatore: concepito dall’architetto austriaco di origine italiana Johann Eustacchio, è un capolavoro che trae ispirazione dai canoni dell’architettura classica dell’epoca, la stessa usata per i palazzi reali, con gli elementi della Secessione Viennese.

E in effetti quest’hotel, al tempo considerato tra i più grandi e il belli dell’Adriatico, ha ospitato anche l’imperatore Francesco Giuseppe, l’arciduca Francesco Ferdinando danzò nella Sala dei Cristalli e si dice anche che volesse fermarsi qualche giorno lì con sua moglie Sophie e i suoi tre figli anziché proseguire dritto a bordo della Viribus Unitis per la Bosnia, verso il suo tragico incontro con la morte a Sarajevo. Il più raffinato dei suoi ristoranti – raccomandato dalla Guida Michelin – è il Sophia, così chiamato in onore di Sophia Loren, affezionata ospite dell’hotel.

Ma la schiera d’illustri ospiti è piuttosto lunga: il leader jugoslavo Josip “Tito” Broz amava soggiornarvi, al pari della famosa spia nazista Elyesa Bazna, nome in codice Cicero. Qui hanno trascorso le vacanze attori, poeti e cantanti, da Orson Welles a Marcello Mastroianni, passando per Mina ed Adriano Celentano.

Passeggiando per le sue stanze e per i suoi incantevoli giardini, sorseggiando un drink old style in uno dei suoi eleganti bar o in una delle sale per gentiluomini (o per dame), potrete toccare con mano il fascino dei tempi d’oro di Portorose, quando qui si tenevano le più esclusive serate di gala tra l’élite dell’aristocrazia europea. Alcune delle sue eleganti camere vantano una bella vista sul mare e possono essere riservate anche in regime di mezza pensione, il che include una raffinata cena in uno dei ristoranti dell’hotel e un’eccellente colazione servita al mattino nella meravigliosa Sala dei Cristalli, quella che un tempo era la sala riservata ai banchetti, ai balli e alle cerimonie più importanti.

Potrete inoltre godervi qualche momento di assoluto relax in uno dei bar e delle lounge dell’hotel, che servono cocktail d’autore, vini e champagne e spuntini leggeri, sulla bella terrazza e nei vari saloni di lettura, che sono un trionfo di eleganza e charme. Notevole anche la sua Rose Spa che si estende su una superficie di oltre 1.500 m² e include piscine coperte e scoperte con acqua di mare riscaldata, idromassaggio, bagni di vapore e saune, in una atmosfera tranquilla ed esclusiva, perfetta per il relax di coppia.

Inoltre potrete usufruire di trattamenti e massaggi d’altissimo livello e in estate beneficiare dell’accesso gratuito alla spiaggia dell’hotel, che offre lettini e baldacchini in riva al mare, perfetti per prendere il sole e rilassarsi. Soggiornare all’Hotel Kempinski Palace Portorož è un’esperienza che da sola vale il viaggio a Portorose e non è più appannaggio esclusivo di ricchi e aristocratici: fuori stagione le tariffe partono dai 170€ a notte per una camera doppia, per salire notevolmente nel cuore dell’estate e nel periodo di capodanno. Prenotate in anticipo per ottenere le tariffe migliori.

GRAND CASINO PORTOROŽ: LO STORICO CASINÒ DI PORTOROSE

Il Casinò di Portorose è il più antico della Slovenia, fondato nel 1912 all’interno del Palace Hotel. Con il passare degli anni la casa da gioco è stata poi spostata in altre sedi, fino all’attuale situata nel centro della città, nella parte meridionale di via Obala (il viale principale che attraversa la città), vicino alla marina.

Più volte ristrutturato e modernizzato, il Gran Casino Portorož vanta ancora una atmosfera elegante e lussuosa, offrendo giochi da tavolo e slot machine, un ristorante e un bar che spesso ospita anche spettacoli musicali dal vivo. Il casinò si trova proprio accanto a uno degli hotel storici di Portorose, il Remisens Premium Hotel Metropol.

FORMA VIVA

Chi ama fare lunghe passeggiate può percorrere l’intero lungomare da Pirano andando verso sud, virtualmente fino a raggiungere le Saline di Sicciole. Lungo il percorso, sul piccolo promontorio della penisola di Seča, a pochi passi dalla marina, potreste dare un’occhiata a Forma Viva, che non è semplicemente un giardino pubblico, ma una vera e propria galleria d’arte all’aria aperta.

Visitabile gratuitamente, vanta una bella vista sul mare e su Portorose ed ospita oltre 130 sculture in pietra realizzate da artisti provenienti da oltre 30 diversi paesi. Per arrivarci si può seguire il sentiero che parte dietro il campeggio sul lungomare, vicino alla marina, oppure si può andare in macchina seguendo le indicazioni per Seča e Forma Viva. C’è un piccolo parcheggio proprio di fronte al cancello d’ingresso.

PARCO NATURALE DELLE SALINE DI SEČOVLJE

Appena a sud di Portorose vale la pena dare un’occhiata alle Saline di Sicciole, un parco naturale protetto che si estende sulle zone umide che un tempo ospitavano le antiche saline dove i salinai piranesi ancora oggi estraggono il rinomato Sale di Pirano, prodotto artigianalmente secondo metodi tradizionali tramandati di generazione in generazione e originari della cultura dell’estrazione del sale maturata sull’isola di Pag.

Le prime saline della zona furono fondate dai monaci di Pirano intorno all’VIII secolo. Con il tempo l’attività si sviluppò notevolmente, portando intorno al XIII secolo alla nascita delle Saline di Strugnano – appena a nord di Pirano, le più settentrionali e più piccole del Mediterraneo – e delle Saline di Sicciole, appena a sud di Portorose, che da allora hanno funzionato pressoché ininterrottamente per oltre 800 anni, giungendo praticamente intatte fino ai giorni nostri.

Ritenuta non più economicamente conveniente, la raccolta del sale è diminuita notevolmente nell’ultimo secolo e le saline sono state gradualmente trasformate in parco naturale per proteggere il delicato ecosistema che nel frattempo è venuto a comporsi nei campi di sale in abbandono, invasi da canneti e paludi salmastre abitate da piante alofite e oltre 270 specie di uccelli, pesci e crostacei. Seppur in quantità ridotte, la raccolta del Sale di Pirano viene ancora effettuata a mano secondo i metodi tradizionali. Il sale, apprezzato dai gourmet, viene venduto a prezzi non proprio economici nei negozi di Pirano e dintorni.

Il parco oggi tutela la biodiversità delle saline e il patrimonio storico della cultura plurisecolare dei salinai. Buona parte delle saline è aperta ai visitatori e c’è anche un piccolo museo che ne racconta la storia ed offre una panoramica sui metodi tradizionali di lavorazione del sale. Diversi sentieri sono accessibili autonomamente dagli ingressi di Lera (GPS: 45.49197, 13.60855) e Fontanigge (aperto solo d’estate – GPS: 45.46501, 13.61447). I biglietti costano 7€ a persona.

THALASSO SPA LEPA VIDA

Chi è alla ricerca di un’esperienza di bellezza e benessere unica nel suo genere, potrebbe concedersi qualche ora di relax alla Thalasso Spa Lepa Vida, un suggestivo centro termale situato proprio nel cuore delle Saline di Sicciole e incentrato sui trattamenti a base di sale (quello delle saline, ovviamente).

Specializzata in talassoterapia, la Thalasso Spa Lepa Vida offre una piscina all’aperto con acqua di mare, un percorso Kneipp e un’eccellente selezione di trattamenti termali che vanno dagli impacchi con i fanghi salini arricchiti da argilla istriana, ai bagni nell’acqua madre, ovvero il residuo salmastro che rimane sul fondo delle saline dopo che i salinari hanno raccolto a mano il sale marino, ancora ricco di sali di bromo, iodio e magnesio dalle proprietà toniche e lenitive. A questo s’aggiunge un’offerta di massaggi e scrub al sale marino, programmi detox e pacchetti terapeutici contro la psoriasi, la cellulite e i reumatismi.

La Thalasso Spa Lepa Vida è aperta solo dalla tarda primavera a fine estate (solitamente da maggio a settembre) e solo nei giorni di bel tempo. I prezzi partono dai 26 € per 2 ore di ingresso alla sola piscina, a cui va sommato il prezzo dei vari trattamenti scelti (tra i 30 € i 200 €). L’accesso alle saline è incluso nel prezzo. Portatevi accappatoio e asciugamano perché il noleggio in loco non è economico (24 € per un asciugamano e un accappatoio), nonostante i prezzi della spa siano già abbastanza alti. È consigliabile prenotare con qualche giorno d’anticipo.

PIRANO

Chi soggiorna a Portorose non può mancare di visitare la favolosa Pirano. Il suo borghetto arroccato su un promontorio affacciato sull’Adriatico, racchiuso tra mura difensive e sormontato dalla bella Chiesa di San Giorgio, con il suo campanile seicentesco ispirato a quello di San Marco a Venezia, è un capolavoro d’architettura veneziana e italiana.

Il cuore di Pirano è Piazza Tartini, che prende il nome dal famoso compositore e violinista Giuseppe Tartini, che di qui era originario. Godetevi una passeggiata nel labirinto di vicoli dal doppio nome – in italiano e sloveno, dato che la città è ufficialmente bilingue – che serpeggiano tra le case in pietra del centro storico, tra gli edifici in stile gotico veneziano e una manciata di chiese.

Tra queste, date un’occhiata a quella dedicata a San Pietro, piuttosto modesta e affacciata proprio su Piazza Tartini, e non perdetevi quella di Santa Maria della Salute (conosciuta anche come Chiesa di San Clemente, protettore dei marinai), risalente al XVIII secolo e incorporata in un edificio alquanto singolare situato nell’estremità del paese protesa verso il mare. Il suo campanile ha una duplice funzione: oltre alle campane ospita anche la lanterna del Faro di Pirano.

Pirano si raggiunge facilmente da Portorose con una passeggiata di 30-40 minuti, oppure in meno di 10 minuti in autobus o in taxi. Non vi consiglierei d’andarci in auto, perché in ogni caso sareste obbligati a lasciarla in uno dei grandi parcheggi fuori dal centro storico e da lì proseguire a piedi per almeno 10-15 minuti.

I MIGLIORI RISTORANTI DI PORTOROSE

Portorose vanta diversi buoni ristoranti che servono principalmente cucina mediterranea di mare e qualche specialità istriana, come il buon prosciutto locale e i rinomati tartufi. A regnare sovrano sulle tavole dei ristoranti di Portorose è il pesce fresco dell’Adriatico: in qualsiasi stagione le osterie e i raffinati ristoranti della città servono buoni primi, grigliate e fritture accompagnate dai gradevoli vini della regione.

Tra i ristoranti più popolari spicca il Santa Lucia Ribja Kantina, situato a pochi passi dal Casinò di Portorose e apprezzato per l’ottima cucina di mare. Molto gettonati sono anche il Rizibizi, che serve ottimi piatti di pesce e qualche specialità della cucina istriana proprio nel centro di Portorose, e il vicino Gostilna Oštarija, dall’atmosfera informale, con una bella vista mare ed un buon rapporto qualità prezzo.

Tra i miei preferiti c’è Fritolin, una modesta osteria di mare che serve ottime fritture e grigliate di pesce, oltre a primi piatti e antipasti di mare preparati con il pescato del giorno e serviti in maniera informale e senza fronzoli. Mentre per un’esperienza gastronomica di livello vale la pena prenotare un tavolo al COB, il ristorante gourmet del giovane chef locale Filip Matjaž, che serve una cucina raffinata a base dei migliori ingredienti del territorio, premiato con 1 stella Michelin.

Potete trovare maggiori informazioni sui migliori ristoranti di pesce ed altri ottimi posti dove mangiare nella nostra guida ai Ristoranti a Portorose.

COME ARRIVARE A PORTOROSE

ARRIVARE A PORTOROSE IN AUTO

Portorose è facilmente raggiungibile in auto dall’Italia, dalla Croazia e da tutte le principali città della Slovenia, essendo situata proprio lungo la Strada Statale 111 che la collega a Isola (Izola) per poi continuare come superstrada H6-H5 verso Capodistria (Koper). Da qui si prosegue verso Trieste sulla H5, passando per la frontiera di Valico Rabuiese, e verso Lubiana sull’autostrada slovena A1. La vignette è obbligatoria sulle strade H (superstrade) e A (autostrade) in Slovenia.

Dalla frontiera italiana a Portorose sono appena 24 km, circa 30 minuti di guida.

ARRIVARE A PORTOROSE IN AUTOBUS

Da Portorose ci sono frequenti collegamenti giornalieri con le principali località costiere nei dintorni, operati dalla compagnia locale Arriva. Le corse del bus locale che fa la spola tra Pirano e Portorose sono piuttosto frequenti e impiegano circa 10 minuti da una parte all’altra. Ci sono anche diversi autobus da e per Isola (20 minuti) e Capodistria (45 minuti).

Ci sono 3 autobus giornalieri da Lubiana a Portorose (2 ore) e un autobus giornaliero da Pola (2 ore) operato da Flixbus. Lo stesso autobus ferma anche a Rovigno. Ci sono anche collegamenti bus da Venezia (3,5 ore, da 10 €) e da Trieste a Portorose (55 minuti, da 5 €) operati sempre da Flixbus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *