Vai al contenuto

GUIDE DI VIAGGIO / AUSTRIA

Natale a Salisburgo: Mercatini, Eventi & Guida Pratica

Guida pratica al Natale a Salisburgo: le migliori cose da fare e vedere, i mercatini di Natale più belli, gli eventi da non perdere e itinerari alla scoperta del Natale nel Salisburghese.

Mercatini, concerti, artigianato tradizionale e gustosa cucina di montagna, il Natale a Salisburgo ha origini antiche e un’atmosfera speciale capace di conquistare il cuore di grandi e piccini.

Il Natale a Salisburgo ha qualcosa di davvero magico. Senza alcun dubbio questo è il periodo dell’anno più suggestivo per visitare questa graziosa cittadina incastonata ai piedi delle Alpi Austriache: i vicoli acciottolati del centro si trasformano in un paese dei balocchi addobbato con luci scintillanti e decorazioni natalizie, mentre dalle finestre dei deliziosi palazzi storici barocchi, spesso appena spolverati da una soffice coltre di neve, filtrano le luci soffuse delle case, delle taverne e delle birrerie, che invitano a sedersi ed assaporare con calma l’atmosfera gioiosa della stagione, con una cioccolata calda in mano o un bicchiere di vin brulé speziato.

Il centro storico di Salisburgo, una gemma barocca che vanta il prestigioso riconoscimento di Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO, affascina con le sue cupole che sfiorano il cielo, campanili che si ergono fieri e torrette raccontano storie passate. A dominare il tutto, l’imponente Fortezza di Salisburgo, simbolo di un passato di grandezza e potenza. Tra vicoli tortuosi, scalinate e maestose vedute panoramiche, riecheggia il fascino di un passato ormai lontano, quando dominava come una piccola, ma influente, città-stato guidata da potenti principi-arcivescovi.

Non sorprende che sia una città molto fiera delle sue tradizioni, che spesso hanno origini molto antiche. Una di queste è il Natale di Salisburgo, che si intreccia con le tante storie e con il suo eccellente patrimonio artistico e culturale, dalla musica all’artigianato, dall’arte del presepe agli emozionanti concerti di musica classica che l’hanno resa nota nel mondo.

Salisburgo è una destinazione perfetta per abbracciare l’atmosfera fiabesca del Natale, dai suoi mercatini che la trasformano in un regno incantato, dove bancarelle ricche di prelibatezze e regali unici catturano l’attenzione dei visitatori, ai concerti dell’Avvento che risuonano nelle sue chiese dalla storia millenaria.

Natale a Salisburgo: Le Migliori Cose da Fare E VEDERE

mercatini di Natale di salisburgo

I Mercatini di Natale di Salisburgo sono una delle tradizioni di più lungo corso di questa graziosa cittadina, ritenuti tra i più antichi al mondo. Sono sparsi su gran parte del centro storico, ma anche in alcuni tra i parchi più importanti della città, offrendo numerose opportunità ai visitatori per immergersi nell’atmosfera fatata del Natale.

Abbiamo preparato per voi una guida dettagliata ai Mercatini di Natale di Salisburgo, nella quale potrete trovare tutte le informazioni per visitarli e per vivere a pieno la magia del Natale a Salisburgo. Intanto, proseguendo con la lettura, troverete una panoramica di quelli più belli, sia in città che nei dintorni, nella meravigliosa regione del Salisburghese, oltre a tante altre belle attività da fare adatte a tutta la famiglia.

Considerate tutte le date come provvisorie, in attesa di conferma ufficiale da parte degli organizzatori.

Christkindlmarkt di Salisburgo

Il Christkindlmarkt di Salisburgo si tiene dal 21 novembre 2024 al 1 gennaio 2025 ed è il principale tra i Mercatini di Natale di Salisburgo, il più popolare ed anche il più bello. Si tiene annualmente nel cuore del centro storico di Salisburgo, trasformando la maestosa Residenzplatz – la principale della città – e l’adiacente Domplatz – antistante al Duomo – in un affascinante mondo natalizio.

Con oltre 100 bancarelle tradizionali, il Salzburger Christkindlmarkt offre una vasta gamma di meraviglie natalizie, addobbi scintillanti e creazioni artigianali uniche. Cuori di panpepato e statuine per il presepe fatte a mano attingono ad antiche tradizioni artigiane, mentre giocattoli in legno, abiti tradizionali, caldi pullover e pantofole in feltro invitano a portare a casa un pezzo della magia del Natale a Salisburgo che possa fornire conforto nelle fredde giornate invernali.

Ogni angolo del mercato è una celebrazione delle specialità regionali. L’aria è colma di profumi di spezie e incenso, mentre le candele profumate si mescolano con le luminarie scintillanti, creando un’atmosfera incantata. Il Christkindlmarkt di Salisburgo è anche un palcoscenico per una serie di eventi che animano la piazza, dai concerti corali alle danze in costumi tradizionali. Imperdibile la Corsa dei Krampus che solitamente si tiene intorno al 6 dicembre, con figuranti dall’aspetto selvaggio che indossano maschere di legno intagliate, costumi di pelliccia e campanacci, che sfilano per le strade della città e scacciano simbolicamente l’inverno.

E vale la pena fermarsi anche per Capodanno, quando il Christkindlmarkt si trasforma nel Mercatino di Capodanno, con un programma di eventi in attesa dell’arrivo del nuovo anno. La piazza è anche il cuore delle celebrazioni di mezzanotte, festeggiate con una scintillante esibizione di fuochi d’artificio, mentre il 1° gennaio i chioschi gastronomici del mercato rimarranno aperti fino alle 17:00, per un ultimo giro tra le delizie del mercatino.

Mercatino di Natale al Castello di Hellbrunn

Il Mercatino di Natale al Castello di Hellbrunn si tiene dal 21 novembre al 24 dicembre 2024 ed offre l’occasione di immergersi nell’atmosfera magica del periodo natalizio in una cornice decisamente suggestiva, il cortile interno del castello, uno dei luoghi storici delle celebrazioni dell’Avvento a Salisburgo. Se visitate Salisburgo qualche giorno prima del Natale, non perdetevi il Calendario dell’Avvento gigante: la facciata del castello si trasforma in un enorme calendario con 24 finestre che fungono da caselle dei giorni mancanti a Natale.

Il cortile antistante il castello diventa una foresta incantata, con più di 700 alberi addobbati con oltre 10.000 palline natalizie rosse e luminose. E se una bianca coltre di neve si è posata sul cortile del castello, l’atmosfera è ancora più suggestiva la sera, con l’illuminazione che si riflette magicamente sulla neve creando un’atmosfera speciale. Vagate per il cortile e scoprite le tante delizie culinarie e creazioni artigianali locali.

L’area delle Fontane Magiche, generalmente aperta durante l’estate, si svela al pubblico anche durante l’Avvento, anche se in chiave natalizia, con un’illuminazione suggestiva e un grande angelo natalizio alto ben otto metri al centro delle grotte barocche. Si può visitare la fattoria nel parco del castello, che farà felice le famiglie con bambini, e potrete decidere di restare anche un’intera giornata, fermandovi a mangiare qualcosa nel parco, magari gustando qualche specialità dai tanti chioschi.

Il parco e il castello di Hellbrunn sono facilmente raggiungibili in meno di mezz’ora dal centro di Salisburgo con il bus n. 25 che parte dalla Stazione Centrale di Salisburgo. Il viaggio in bus, andata e ritorno, è gratuito con la Salzburg Card, così come anche l’ingresso al parco e al castello.

MercatinO di Natale in Piazza Mirabell

Un altro popolare mercatino di Natale, aperto sempre dal 21 novembre al 24 dicembre 2024, è quello della Mirabellplatz, proprio di fronte al sontuoso Castello di Mirabell e ai suoi suggestivi giardini. Solitamente meno affollato dei più blasonati mercatini del centro e di Hellbrunn, anche qui si celebra l’Avvento con decine di casette in legno decorate che offrono una vasta gamma di regali natalizi, artigianato e prodotti tipici.

Vale la pena farci un giro lungo la strada per il Castello di Mirabell, anche solo per assaggiare qualche delizia dolce da passeggio, come ama fare la gente del posto, magari da accompagnare con un bicchiere di punch o vin brulè fumante, che aggiungono un tocco di calore a questa cornice festosa e aiutano a scaldarsi nelle fredde giornate di dicembre. Non andateci sul tardi, perché il mercatino chiude alle 20.00, mentre i fine settimana prolunga l’orario alle 21.00.

Mercatino di Natale alla Fortezza Hohensalzburg

Anche la Fortezza di Salisburgo (Hohensalzburg) celebra l’Avvento con un suo mercatino, aperto dal 1° dicembre al 18 dicembre 2024, soltanto nei fine settimana. Situato nel cortile, vanta un’atmosfera d’altri tempi ed offre una buona selezione di prodotti artigianali e gastronomici locali, decorazioni dipinte a mano a candele profumate, la celebre tarte flambée, preparata nello storico panificio della fortezza, ed ovviamente qualche bicchiere di vin brulè fumante, buono per scaldarsi mentre si ammira il panorama sui tetti di Salisburgo.

La strada che porta al castello, la Festungsgasse, è illuminata da 100 Stelle di Herrnhut, tradizionale decorazione locale, e da luminarie. Anche qui spesso si tengono eventi, concerti e danze in costumi popolari, ed è ovviamente un passaggio obbligato per chi visita la fortezza il fine settimana. Il mercatino è aperto il venerdì, il sabato e la domenica dalle 11:00 alle 19:00. È consigliabile acquistare la Salzburg Card, che include accesso gratuito alla fortezza e alla funicolare che vi condurrà in cima in meno di un minuto.


Leggi anche — Mercatini di Natale di Salisburgo: Date e Guida Pratica

Mercatini di Natale nei dintorni di Salisburgo

Concedetevi alcuni giorni in più per esplorare il Salisburghese, la magnifica regione nei dintorni di Salisburgo, una vera culla delle antiche tradizioni popolari dell’Avvento. Qui la magica atmosfera natalizia si diffonde nei numerosi mercatini sparsi tra tranquilli villaggi incastonati nelle valli e ai piedi delle montagne. Imperdibile è il Mercatino di Natale sul Lago di Wolfgangsee, che si tiene dal 17 novembre al 23 dicembre.

In un’atmosfera fatata, il Wolfgangsee è la cornice ideale per assaporare la magica atmosfera del Natale, e si possono visitare i paesini lungo le sue rive con un giro sul battello che solca le acque del lago e collega i villaggi di Strobl, St. Gilgen e Wolfgang. Ogni villaggio offre un’esperienza unica: Strobl si trasforma in un pittoresco villaggio con presepi, mentre St. Gilgen ospita numerose bancarelle e offre l’opportunità di visitare la Mozarthaus, casa natale della madre di Mozart – Anna Maria Walburga Pertl – e museo dedicato alla figura della sorella del compositore, Maria Anna Mozart.

A Wolfgang si può visitare un piccolo, ma grazioso mercatino d’artigianato locale, mentre al centro del lago si erge la tradizionale lanterna della pace alta sedici metri, simbolo dell’Avvento del Wolfgangsee. Il Salisburghese si esplora bene in auto, e vale la pena visitare altre due belle mete nei dintorni: Laufen e Oberndorf, due villaggi separati dal fiume Salzach, che segna il confine tra Germania e Austria, distanti circa 20 chilometri da Salisburgo e famosi per i loro mercatini di Natale. Ci si arriva anche con il treno S1 fino alla fermata Oberndorf-Laufen, da cui si può facilmente raggiungere entrambi i villaggi a piedi.

In particolare Oberndorf nasconde una vera chicca: è il luogo di nascita del celebre canto natalizio Stille Nacht, Heilige Nacht che sarebbe diventato celebre in tutto il mondo come Silent Night e in Italia come Astro del Ciel. La sua affascinante storia è ben narrata in un piccolo museo situato accanto alla Cappella di Silent Night, sul luogo originario della prima esecuzione del canto agli inizi dell’Ottocento. Anche qui si tiene un piccolo mercatino di Natale e la sera della vigilia uno spettacolare evento a lume di candela, con Silent Night cantata in diverse lingue.


Leggi anche — Silent Night: l’Affascinante Storia del Canto di Natale più Famoso al Mondo

Passeggiata INTORNO ALLA Alter Markt

Nel cuore del centro storico, tra la pittoresca Getreidegasse e l’imponente Duomo di Salisburgo, si apre un luogo di incanto e tradizione che brilla con una luce magica durante il periodo natalizio: la piazza dell’Alter Markt, il cui nome significa mercato vecchio, un autentico gioiello incastonato nel tessuto urbano della città. La sua storia affonda le radici nel XIII secolo, quando venne concepita come cuore pulsante del commercio cittadino, svolgendo un ruolo vitale nella vita quotidiana della comunità locale.

La Alter Markt è oggi una delle piazze di vivaci del Natale di Salisburgo e ospita un mercatino con le bancarelle piene di addobbi natalizi e souvenir, in diretta continuità con l’adiacente Residenzplatz. Vale la pena guardarsi intorno ed ammirare alcuni tra gli edifici più belli e significativi di Salisburgo. I vicoli circostanti nascondono alcuni tra i palazzi medievali meglio conservati della città, come l’Altes Rathaus, risalente al 1407, con la sua torre e la facciata rococò risalente al 1772. Proprio accanto, su Kranzlmarkt, passerete accanto ad alcune tra le dimore più antiche di Salisburgo.

Sulla piazza affaccia lo storico Café Tomaselli, tra i più antichi d’Austria, un tempo amato anche da Mozart. Nel suo menù tra caffè, dolci prelibati e cioccolata calda per scaldarsi nelle fredde giornate invernali, figura ancora il latte di mandorla, che si dice fosse la scelta preferita da Mozart. Al centro della piazza è impossibile non notare la Fontana di San Floriano, mentre solitamente i visitatori difficilmente si accorgono della casetta al civico 10 della Alter Markt, che ha la fama di essere la più piccola di Salisburgo ed è ricavata dalla chiusura di un vicolo.

Facilmente riconoscibile la Fürsterzbischöfliche Apotheke, antica farmacia di corte del principe-arcivescovo, la più antica farmacia esistente a Salisburgo. Fondata alla fine del ‘500, conserva ancora oggi eleganti arredi rococò di metà ‘700, antichi vasi da farmacia, decori in ferro battuto e legno e raffinati inserti nel gusto del primo ‘900, con raffigurazioni di simboli alchemici. La farmacia è attiva ancora oggi, e vale la pena anche solo ammirarne la bella facciata, con grandi vetrine e decorazioni che raffigurano piante medicinali e l’insegna della corporazione dei farmacisti, con il celebre bastone di Asclepio.

Non mancate di provare le famose Palle di Mozart (Mozartkugeln), i cioccolatini più celebri di Salisburgo, realizzati con un ripieno di marzapane al pistacchio ricoperto di crema gianduia e cioccolato fondente, il tutto incartato nella stagnola raffigurante l’effige del celebre compositore. Una vera delizia inventata nel 1890 dal pasticciere locale Paul Fürst, ormai piuttosto imitata.

A Salisburgo ne troverete di diversi tipi e nei negozi per turisti abbondano le confezioni dalle tonalità rosse e argento. Ad esempio i Mozartkugeln di Mirabell o quelli di Reber, Hofbauer o Schmidt sono piuttosto diffusi, ma anche abbastanza diversi dalla ricetta originale, per lo più prodotti industrialmente. E sebbene valga la pena provarli, vale la pena fare un salto nelle originali pasticcerie salisburghesi che li producono artigianalmente da oltre un secolo, e che incartano le Palle di Mozart rigorosamente nella stagnola di colore argento e blu.

Proprio sulla Alter Markt si possono assaggiare le originali, quelle prodotte secondo la ricetta di Paul Fürst, nel Café-Konditorei Fürst, una piccola ed elegante pasticceria che dal 1884 produce e serve deliziose torte e cioccolatini di fattura artigiana. Altre due pasticcerie in città producono una propria variante del celebre cioccolatino: la Konditorei Schatz – che dal 1877 serve anche deliziose torte in un piccolo, ma elegante e popolare locale in una traversa nascosta che dalla Getreidegasse porta in Universitätsplatz – e Josef Holzermayr, che ha il suo negozio di cioccolatini proprio sulla Alter Markt.


Leggi anche — Cosa Vedere a Salisburgo

pattinaggio sulla Mozartplatz

Una delle attività più popolari nella stagione di Natale a Salisburgo è il pattinaggio su ghiaccio: la gente del posto lo adora e se sapete pattinare potreste facilmente unirvi a loro. Sulla Mozartplatz l’inverno viene montata una pista di pattinaggio su ghiaccio, solitamente aperta da metà novembre a fine gennaio, dalle dieci di mattina alle dieci di sera. Situata ai piedi della statua di Mozart offre la possibilità di pattinare in una cornice piuttosto suggestiva, con vista sulla Neue Residenz e gli eleganti palazzi storici della Residenzplatz.

Se vi piace questo genere di attività, unirsi ai locali e godersi una pattinata spensierata è facile: si possono noleggiare sul posto un paio di pattini e tutto l’occorrente. I prezzi partono dai 4 € per i bambini e 15 € per gli adulti, e includono un’ora di accesso alla pista ed il noleggio dei pattini. Per i più piccoli sono disponibili dei simpatici sostegni a forma di pinguino che fungono da supporto per evitare cadute e rendere l’esperienza ancora più divertente e sicura.

Concerti di Mozart

Salisburgo è nota per essere una delle culle della musica classica europea, oltre ovviamente per essere la città natale di Mozart. Durante tutto l’anno la città ospita un gran numero di concerti, ed una delle attività popolari è assistere alle cene con concerto o alle esibizioni di ensemble locali che eseguono alcuni dei più celebri brani del repertorio di Mozart in location decisamente suggestive. Il periodo natalizio è senza dubbio il migliore per assistere ai prestigiosi concerti nella Fortezza Hohensalzburg e nell’elegante cornice del Palazzo di Mirabell.

Si può scegliere di salire ad Hohensalzburg, passeggiare per il mercatino di Natale godendosi la vista panoramica sulla città, per poi assistere ad uno dei concerti natalizi del Salzburger Mozart Ensemble e della Mozart Chamber Orchestra di Salisburgo, che eseguono brani classici del repertorio di Mozart, insieme a musiche della tradizione del Natale di Salisburgo. I concerti si tengono durante tutto l’anno, ma dal 23 novembre al 29 dicembre, alle ore 20:00, la programmazione si arricchisce con il repertorio natalizio e celebri brani dello stesso periodo di Mozart.

Molto famoso è il Concerto della sera della Vigilia di Natale: già dal pomeriggio le più belle sale da cerimonia del castello sono festivamente addobbate e la sera si svolge il tradizionale Concerto di Natale della Mozart Chamber Orchestra di Salisburgo, con repertorio classico di Mozart, Strauss, Schubert, Haydin ed altri. Si può optare anche per l’opzione del concerto con cena tradizionale nel ristorante della fortezza.

Un’altra sede storica dei Concerti di Natale di Salisburgo è il Palazzo di Mirabell, una location imperdibile per gli amanti della musica classica. Nell’elegante cornice della barocca Sala dei Marmi, nella quale si esibì lo stesso Mozart, antico salone delle feste del principe arcivescovo caratterizzato dai suoi bei rivestimenti di marmo e intricati stucchi dorati, durante tutto l’anno i musicisti della Salzburger Konzertgesellschaft tengono oltre 800 concerti, con un repertorio classico che spazia tra le opere di Mozart e quelle di altri compositori del suo tempo. Anche per i Concerti del Palazzo di Mirabell è necessario acquistare il biglietto con un certo anticipo, specialmente nel periodo natalizio.

Un terzo luogo decisamente suggestivo è il St. Peter Stiftskulinarium di Salisburgo, il più antico ristorante dell’Europa centrale, nella cui elegante sala barocca delle cerimonie risalente al ‘700 si tiene – diverse sere a settimana – una elegante cena di gala con menù tradizionale a lume di candela, ispirato ai piatti preferiti di Mozart, con concerto classico della Amadeus Consort Salzburg. La prenotazione è essenziale, ed è consigliato farla con diverse settimane d’anticipo.

Cena con concerto di natale a salisburgo

Volendo vivere l’esperienza di una cena tradizionale in una suggestiva cornice storica, allietata dalle note di alcune tra le migliori composizioni del genio di Mozart e di altri autori coevi, si può optare per alcune delle offerte di cena con concerto nelle prestigiose location del centro storico di Salisburgo. Un vero salto nel tempo che vi immergerà nell’atmosfera della Salisburgo barocca, con un menù che ricalca le usanze dell’epoca, e un repertorio musicale eseguito dai più celebri ensemble classici salisburghesi.

Due sono le cene con concerto più prestigiose ed eleganti della città: la Cena alla Fortezza di Hohensalzburg – che si tiene nel ristorante panoramico splendidamente decorato, con vista sui tetti illuminati della città, seguita da un concerto classico nelle più belle sale del castello, oltre ad una prestigiosa Cena di Gala & Concerto di Natale per la sera del 24 dicembre – e la Cena al St. Peter Stiftskulinarium, situato all’interno delle mura dell’antica Abbazia di San Pietro, luogo di fondazione della città. Nota anche come St. Peter Stiftskeller, è una tra le più antiche locande d’Europa, secondo alcuni la più antica, attiva sin dal lontano anno 803.

Per immergersi nell’incantevole atmosfera della corte salisburghese del XVIII secolo, si può partecipare ad una elegante cena tradizionale allietata dalle note delle composizioni di Mozart ed altri grandi compositori del suo periodo, nella sontuosa Sala Barocca, un tempo gloriosa sala per banchetti, cerimonie e gran balli ufficiali di corte.

Museo del Natale di Salisburgo

Il Museo del Natale di Salisburgo (Salzburger Weihnachtsmuseum), è aperto tutto l’anno ma è proprio durante il periodo natalizio che acquisisce maggior senso e attira migliaia di visitatori. Si trova sulla Mozartplatz ed offre una interessante panoramica sulle antiche tradizioni natalizie di Salisburgo, con una mostra permanente principale, intitolata Feste tra Avvento e Capodanno dal 1840 al 1940, che ripercorre un secolo di tradizioni locali legate al Natale, frutto della collezione privata di Ursula Kloiber, con centinaia di oggetti, pezzi d’artigianato, immagini e documenti.

Il museo si snoda in undici sezioni dedicate alle tradizioni dell’Avvento, inclusa la storica figura dei Krampus, le rappresentazioni dedicate a San Nicola e le celebrazioni natalizie popolari dei villaggi del salisburghese, per concludere con le feste legate all’arrivo dell’anno nuovo.

Christmas in Salzburg

Christmas in Salzburg è un negozio situato sulla Mozartplatz, che da quasi 30 anni è il punto di riferimento per le decorazioni natalizie artigianali, aperto tutto l’anno e con una vasta selezione di oggetti decorativi con un focus sulle palle natalizie in vetro soffiato dipinto a mano, disponibili in migliaia di colorazioni e motivi diversi, oltre a decorazioni per l’albero di Natale, statuine, puntali e addobbi. Ogni oggetto è lavorato e rifinito a mano seguendo una tradizione che va avanti da tre generazioni, dalla fondazione dell’azienda nel 1975 da parte dei maestri artigiani Peter e Dorota Priess.

Winterfest

La Festa d’Inverno (Winterfest) si tiene dal 29 novembre 2024 al 7 gennaio 2025 ed è uno dei festival più importanti nel contesto delle celebrazioni del Natale a Salisburgo, ormai considerato anche uno dei più grandi eventi d’arte circense nel centro Europa. Nei tendoni da circo allestiti nel parco Volksgarten prendono vita spettacoli di avvincenti acrobazie e rappresentazioni teatrali, mettendo in scena alcuni tra i gruppi circensi più prestigiosi e talentuosi al mondo.

Casa di Mozart

Una delle più celebri attrazioni di Salisburgo è ovviamente la Casa di Mozart, luogo ideale per scoprire qualcosa di più sulla vita e sulla carriera del celebre compositore Wolfgang Amadeus Mozart. In realtà di case di Mozart ce ne sono ben due a Salisburgo: la Casa Natale in Getreidegasse, la più nota, che mette in mostra l’ambiente dei primi anni di vita del compositore e della sua famiglia, e la più grande Residenza Mozart a Makartplatz, dimora di famiglia dal 1773 in poi, quando i Mozart erano divenuti ormai abbastanza importanti e rispettabili da necessitare una dimora di maggior rappresentanza.

Entrambi i musei oggi vantano una piccola, ma interessante collezione, che si visita in poco tempo. La seconda casa ha una interessante mostra di lettere e spartiti autentici con la firma autografa di Mozart, oltre a custodire alcuni dei suoi strumenti musicali e una collezione audiovisiva. Il costo dei biglietti risulta un po’ caro per una visita così breve ed essenziale, ma vale assolutamente la pena visitare le due case se si ha la Salzburg Card, in quanto offre ingresso gratuito ad entrambe, così come in tutti i principali musei della città, e per giunta costa anche meno dei soli due biglietti sommati.

Birrificio Stiegl

Il Natale a Salisburgo è anche il periodo ideale per assaggiare la Christkindl, la birra natalizia dalle tonalità di miele e caramello prodotta dal locale Birrificio Stiegl solo in questo periodo dell’anno. La storia della Stiegl è strettamente legata con quella della città, rendendola un gioiello dell’arte birraria austriaca, che dal lontano 1492 produce birre di qualità. Dalle umili origini nelle pittoresche casette ai piedi della rupe del Mönchstein, la birreria divenne sempre più popolare, un vero luogo di ritrovo per la gente del posto, apprezzata anche da Mozart e sua sorella.

Oggi è il più grande birrificio indipendente d’Austria, ovvero non controllato da consorzi o gruppi multinazionali, ed è possibile godersi una delle sue buone birre nella storica Stieglkeller, risalente al XIX secolo e situata ai piedi della fortezza, oppure nella sede di produzione del Birrificio Stiegl, dove si può visitare lo Stiegl Brauwelt, un museo interattivo sulla birrificazione locale con visita agli impianti produttivi e degustazione guidata delle più celebri birre Stiegl.

Oberndorf e i Luoghi di Silent Night

Uno dei luoghi più celebri ed evocativi del Natale a Salisburgo si trova in realtà 20 chilometri più a nord, nella cittadina di Oberndorf bei Salzburg, lungo il confine con la Germania, rinomata nel mondo per essere il luogo di nascita del celebre canto natalizio Silent Night, quello che in Italia è conosciuto come Astro del Ciel. Nato da una poesia scritta dal sacerdote salisburghese Joseph Mohr – la cui dimora natale è visibile al civico 31 di Steingasse a Salisburgo – e messa in musica dal suo amico, il maestro di scuola Franz Xaver Gruber, è diventato uno dei canti natalizi più conosciuti e amati al mondo.

Silent Night è stata eseguita per la prima volta nel villaggio di Oberndorf la notte della vigilia di Natale del 1818. Da lì un’affascinante serie di eventi e miracolose coincidenze hanno fatto in modo che viaggiasse attraverso l’Europa e l’America fino a diventare un successo di fama mondiale oggi cantato in oltre 300 lingue diverse e riconosciuto Patrimonio Culturale Immateriale dall’UNESCO. Ad Oberndorf, nel posto esatto in cui tutto è cominciato, c’è una piccola cappella celebrativa, la Cappella di Silent Night, con accanto un museo sulla storia del celebre canto di Natale.

Durante tutto il periodo natalizio intorno alla cappella si tiene un mercatino di Natale, ma l’evento principale è quello della Vigilia di Natale, con una suggestiva rappresentazione che comincia nel tardo pomeriggio, con decine di figuranti in costumi d’epoca e l’esecuzione corale di Silent Night in diverse lingue, il tutto rischiarato dalla sola luce delle candele. Ci si arriva in auto o in treno, oppure con un tour guidato da Salisburgo.

Chi viaggia in auto potrebbe cogliere l’occasione di visitare altre belle cittadine legate alla storia di Silent Night nel Salisburghese, in Alta Austria e in Tirolo, un viaggio a tappe della durata di pochi giorni, un’ottima idea per un itinerario da fare nel periodo di Natale. A poca distanza si possono visitare anche due belle cittadine tedesche, Laufen e Burghausen, con la loro caratteristica architettura storica e la magica atmosfera natalizia. Burghausen vanta anche una bella fortezza che corona il borgo e si affaccia sul Salzach, il fiume che segna il confine tra Austria e Germania.


Idee di Viaggio — Itinerario di Natale a Salisburgo sulle tracce di Silent Night

Sciare nei dintorni di Salisburgo

L’Austria è indiscutibilmente una delle patrie degli sport invernali e la regione intorno Salisburgo offre un gran numero d’eccellenti opportunità per gli amanti dello sci. Kitzbühel, la meta sciistica più rinomata d’Austria, dista appena 80 km da Salisburgo e vanta un vasto comprensorio sciistico con oltre 200 km di piste di diversi livelli di difficoltà, sede anche delle famose gare internazionali dell’Hahnenkamm e della Coppa del Mondo di Sci Alpino. Qui ci sono decine di ottimi hotel di qualità e una vastità di impianti di risalita e sentieri escursionistici.

A poco meno di 100 km da Salisburgo c’è anche il celebre comprensorio sciistico Skicircus Saalbach Hinterglemm Leogang Fieberbrunn, un gigante nel mondo dello sci, con oltre 270 km di piste, 71 moderni impianti di risalita e una vivace scena di chalet, bar e pub. Questo luogo offre una varietà incredibile di opportunità per gli appassionati, tra cui la famosa tappa del Freeride World Tour a Fieberbrunn, mentre Saalbach ospita festival di musica elettronica e maratone di sci di fondo.

Le montagne intorno a Salisburgo anche offrono buone opportunità per gli amanti dello sci. Per chi vuole esplorare la regione circostante altre buone mete sono Zell am See e Kaprun, a solo un’ora di distanza da Salisburgo, bella località di montagna affacciata su un lago e sul ghiacciaio del Kitzsteinhorn, con cabinovie e seggiovie per le piste panoramiche del monte Schmittenhöhe ed eccellenti opportunità per sciare ad oltre 3.000 metri d’altezza sulle piste di Kaprun, con neve garantita per tutto l’inverno ed una vasta scelta di rigeneranti hotel di montagna con spa.

Buona disponibilità di piste più facili, adatte alle famiglie e ai principianti, al comprensorio sciistico di St. Johann in Tirol e nella zona tra Oberndorf, Kirchdorf ed Erpfendorf, che nel complesso vantano 40 km di piste particolarmente adatti ai principianti, con una buona offerta di hotel e ristoranti, a pochi chilometri di distanza dai rinomati impianti di Kitzbühel.

Capodanno a Salisburgo

Il Natale a Salisburgo è il preludio di un’altra festa particolarmente sentita, il Capodanno. L’atmosfera gioiosa continua fino ai primi giorni di gennaio, tra mercatini e decorazioni nel centro storico. Le celebrazioni per l’anno nuovo ruotano intorno all’imponente Duomo di Salisburgo, dove il rinomato mercatino natalizio Christkindlmarkt, che inizialmente anima le piazze Domplatz e Residenzplatz, si estende fino alla suggestiva piazza Kapitelplatz, cuore dei concerti di Capodanno e del conto alla rovescia di mezzanotte.

Alle 16:00, l’inizio delle celebrazioni è segnato dai colpi di cannone della compagnia dei Festungsprangerstutzenschützen, sparati dalla maestosa Fortezza di Hohensalzburg e seguiti dai saluti della guardia civica Bürgergarde sul ponte Staatsbrücke. Uno dei luoghi migliori per ammirare questo spettacolo è dal Makartsteg, conosciuto anche come ponte dell’amore. A mezzanotte in punto le campane del Duomo risuonano attraverso il cuore della città, mentre la fortezza si illumina con uno spettacolo di fuochi d’artificio mozzafiato.

Naturalmente la città di Mozart celebra il Capodanno con un’abbondanza di musica: l’Orchestra del Mozarteum presenta il tradizionale Concerto di Capodanno nei teatri del Festival di Salisburgo, mentre altri concerti di musica classica si tengono nei vari teatri della città, così come nella Fortezza di Hohensalzburg e al Palazzo di Mirabell. Il 1° gennaio l’inizio del nuovo anno è accompagnato dalle orchestre popolari nella Kapitelplatz e dalle bancarelle del mercatino, aperte fino alle 18:00.

Clima a Salisburgo a Natale

Se state pensando di visitare Salisburgo a Natale preparatevi ad affrontare il clima invernale del Salisburghese, una regione circondata dalle alte vette delle Alpi Austriache, con valli incantevoli che d’inverno sono spesso ammantate da una coltre di neve. Le massime giornaliere si aggirano intorno a 3-4°C, mentre le minime notturne possono scendere ben al di sotto dello zero. Visitare Salisburgo a Natale è decisamente piacevole e nonostante sia uno dei periodi più gettonati dell’anno, non soffrirete la calca che tipicamente affligge questa cittadina in estate.

L’atmosfera a tratti è intima e tranquilla, specialmente nei vicoli e nei parchi più lontani dalle attrazioni turistiche più note, come le centralissime vie del centro. Il tepore dei musei e dei palazzi ben invita ad esplorare l’affascinante lato culturale della città, sua vera attrattiva, mentre è il periodo ideale per lasciar scorrere il tempo seduti al tavolino di uno dei suoi storici café, a sorseggiare cioccolata calda con una buona fetta di torta. Chiudete un occhio sulle calorie ed accomodatevi in una delle sue taverne, ristoranti e birrerie, godetevi la sostanziosa cucina locale e qualche boccale di buona birra.

Vestitevi adeguatamente, con un cappotto caldo, guanti, sciarpa e cappello. Potrebbe essere una buona idea optare per scarpe o stivali resistenti all’acqua per evitare che i piedi si bagnino nella neve, magari con una buona suola antiscivolo, utile per affrontare strade e marciapiedi ghiacciati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *