Vai al contenuto

GUIDE DI VIAGGIO / AUSTRIA

Mercatini di Natale di Salisburgo: Date & Guida Pratica

Guida alla visita dei Mercatini di Natale di Salisburgo: le migliori cose da fare e vedere, date e orari di apertura e itinerari per imperdibili gite nei dintorni.

Da secoli i Mercatini di Natale di Salisburgo illuminano il cuore barocco delle Alpi Austriache con un inconfondibile insieme di tradizioni, artigianato, gastronomia e musica, ormai famoso nel mondo.

I Mercatini di Natale di Salisburgo hanno radici antiche, sono annoverati tra i più antichi al mondo e senza dubbio attraggono ogni anno migliaia di visitatori per la loro suggestiva posizione, nel cuore della Città Vecchia di Salisburgo, riconosciuta come Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO. Tra i favolosi palazzi barocchi dei leggendari principi-arcivescovi si celano centinaia di casette in legno e bancarelle tradizionali cariche di decorazioni natalizie, artigianato, souvenir e ghiottonerie locali.

La magica atmosfera natalizia rende questa stagione un momento magico per visitare Salisburgo. Tra novembre e dicembre le piazze delle città e dei villaggi del Salisburghese, prendono suggestivamente vita con le migliaia di luci dei mercatini di Natale, rievocando una tradizione di lungo corso. Le famiglie del posto amano riunirsi e passeggiare per le strade del centro, i bambini trepidano per le caramelle, i dolci e i giocattoli che affollano i mercatini, mentre i giovani non mancano di scaldarsi l’animo con qualche bicchiere di vin brûlé e punch.

La città è decorata a festa tra candele, presepi e luminarie, mentre nel centro si susseguono concerti, canti e feste antiche, come la sfilata in maschera dei Krampus, i canti corali di Silent Night e l’attesa del Christkind, il Gesù Bambino dalle sembianze di un’angelica fanciulla, che da queste parti funge da alter-ego di Babbo Natale portando doni ai bambini. Tra queste e tante altre tradizioni, immergiamoci nel favoloso mondo dei Mercatini di Natale di Salisburgo, alla scoperta di tutti quelli che non potete fare a meno di visitare e di qualche bell’itinerario di gite in giornata nella graziosa regione del Salisburghese.

Mercatini di Natale di Salisburgo: il Salzburger Christkindlmarkt

Nel cuore dell’incantevole Centro Storico di Salisburgo, Patrimonio dell’Umanità UNESCO dal 1996, risplende uno dei mercatini di Natale più antichi e affascinanti al mondo: il Salzburger Christkindlmarkt. Situato sulla maestosa Residenzplatz, la principale tra le piazze di Salisburgo, e sulla bella Domplatz, la storica piazza antistante al celebre Duomo di Salisburgo, questo mercatino incarna a pieno la magica atmosfera natalizia austriaca, con una fusione di tradizione e festosità che richiama migliaia di visitatori ogni anno.

Il Christkindlmarkt è il principale tra i Mercatini di Natale di Salisburgo e si estende sulle belle piazze nel cuore del centro storico, come la Residenzplatz e la Domplatz, con circa un centinaio di chioschi tradizionali che vendono artigianato e specialità locali. Foto: G. Breitegger/Tourismus Salzburg

Con la sua storia secolare, il Christkindlmarkt è il principale tra i Mercatini di Natale di Salisburgo, e vanta decine di bancarelle tradizionali in casette in legno decorate, cariche di souvenir, oggetti di artigianato, statuine per il presepe e addobbi natalizi. Mentre ci si addentra tra i banchi del mercatino si viene catturati dal profumo invitante delle prelibatezze locali, ideali per scaldarsi il corpo e l’anima nelle rigide giornate di dicembre.

Quasi cento bancarelle si dispongono come gemme intorno alla cattedrale ed è qui che fino a Capodanno tutto prende vita, che gli artigiani condividono con orgoglio i loro tesori creati a mano e l’energia vitale dell’Avvento si fonde con l’eleganza dei favolosi palazzi barocchi che circondano la piazza. Un variegato programma di eventi giornalieri allietano i visitatori, tra danze e musiche popolari, canti natalizi, concerti corali e rievocazioni tradizionali, come quelle del Capodanno – dal pomeriggio del 31 dicembre – e della sfilata in maschera dei Krampus, esseri demoniaci sconfitti da San Nicola e a lui asserviti, radicati nella mitologia germanica.

Date dei Mercatini di Natale di Salisburgo 2024

I Mercatini di Natale di Salisburgo 2024 su Residenzplatz e Domplatz si tengono dal 21 novembre 2024 al 1° gennaio 2025.

Considerate tutte le date come provvisorie, in attesa di conferma ufficiale da parte degli organizzatori.

Orari di Apertura dei Mercatini di Natale di Salisburgo 2024

Il Salzburger Christkindlmarkt, ovvero i tradizionali Mercatini di Natale di Salisburgo che si tengono sulla Residenzplatz e sulla Domplatz, apre il 23 novembre con una cerimonia ufficiale di inaugurazione e si conclude il 1° gennaio. Durante questo periodo i mercatini sono aperti tutti i giorni secondo i seguenti orari:

  • Dal Lunedì al Giovedì: dalle 10.00 alle 20.30
  • Il Venerdì: dalle 10.00 alle 21.00
  • Il Sabato: dalle 9.00 alle 21.00
  • La Domenica: dalle 9.00 alle 20.30

Inoltre sono previste le seguenti aperture speciali:

  • 24 Dicembre: dalle 9.00 alle 15.00
  • 25 e 26 Dicembre: dalle 11.00 alle 18.00
  • 27 e 30 Dicembre: dalle 10.00 alle 20.30
  • 31 Dicembre: dalle 10.00 alle 22.00
  • 1° Gennaio: dalle 10.00 alle 18.00

In perfetto stile austriaco i Mercatini di Natale di Salisburgo chiudono presto, quindi non si potrà godere della magica atmosfera e delle delizie gastronomiche fino a tardi. Ma varrà comunque la pena andarci nel tardo pomeriggio, quando sono illuminati a festa, per poi godersi una passeggiata nel centro storico sfarzosamente addobbato e concludere con una cena in uno degli storici locali del centro.

Mercatini di Natale di Salisburgo: Cose da Fare e da Vedere

Il cuore dei Mercatini di Natale di Salisburgo sulla Residenzplatz e sulla Domplatz sono le bancarelle animate da venditori di decorazioni natalizie, artigiani, pasticcieri e commercianti di prodotti tipici della regione. Immancabili i cuori di panpepato e le statuine per il presepe, una vasta gamma di giocattoli in legno ed altre meraviglie che sapranno senz’altro stupire i più piccoli, oltre ai caldi indumenti della tradizione austriaca: maglioni, pullover e pantofole in feltro che offrono comfort e calore nelle grigie giornate invernali.

I sensi saranno appagati dal profumo delle specialità locali: la pasticceria salisburghese è rinomata, e tra torte, biscotti, caramelle e varie specialità dolci e salate c’è davvero l’imbarazzo della scelta. Qualche consiglio su cosa provare? La gente del posto adora le mandorle tostate e i vanillekipferl, tradizionali biscotti alla vaniglia. Di biscotti natalizi ce ne sono decine di varianti diverse, tutte da provare, oltre alle praline e alle delizie ricoperte di cioccolato. Il pan di zenzero è una tradizione antica da queste parti, così come la frutta ricoperta di cioccolato e il popolare Weihnachtsschmarren, una sorta di pancake.

Andando oltre i classici pretzel e Spitzbuben-Herzen, i biscotti alla marmellata a forma di cuore, si arriva alle vere prelibatezze che fanno sobbalzare il cuore di qualsiasi austriaco (e non), i chioschi che vendono le specialità alla griglia e riempiono l’aria di profumi decisamente invitanti, a patto che gradiate mangiare carne ovviamente. La Bosna e l’originale Haunsberger sono tra i panini favoriti dei Mercatini di Natale di Salisburgo: delizioso pane caldo ripieno ripieno di salsiccia di maiale fatta in casa, senape, crauti, cipolla e curry.

Altre specialità di carne da provare sono il Surbratlbrot, il Bratlfettbrot e il Verhackertsbrot, delle fette di pane condite rispettivamente con arrosto di maiale in salamoia, paté di maiale e lardo e pancetta spalmati. Se non siete in vena d’osare, andate sul sicuro con un paio di salsicce alla griglia o un panino con raclette, delizioso formaggio fuso che ben si accompagna con un po’ di speck, una cucchiaiata di mirtilli rossi e Jagertee, il tè del cacciatore, una bevanda alcolica a base di tè nero, grappa alla frutta obstler e rum, dal sapore erbaceo e speziato.

Ma come per i dolci, la varietà spazia tra centinaia di diverse specialità da provare, incluse zuppe e stufati, patate al cartoccio servite con aglio e salsa alle erbe, birre fresche e beverecce e l’immancabile glühwein, il famoso vin brulé, caldo e dolce, bollito con cannella, chiodi di garofano, arance e spezie, il cui profumo si sparge per tutti i mercatini ed è esso stesso sinonimo del periodo natalizio a Salisburgo.

Se i sapori dolciastri e speziati fanno per voi, provate il punch all’arancia e chiodi di garofano. Mentre per i bambini (ma anche per i grandi), una bella tazza di cioccolata calda servita con una generosa quantità di panna. In alcuni chioschi pagherete qualche euro in più per la tazza, vi saranno restituiti rendendo la tazza, altrimenti potrete tenerla come souvenir. Il tutto si accompagna bene con altre specialità dolci, come i Bauernkrapfen, ciambelle dolci e morbide spesso ripiene e cosparse di zucchero a velo, e i Lebkuchen, classici biscotti natalizi speziati. E perché non provare le originali Palle di Mozart?

Ogni angolo del mercato è un tripudio di specialità locali e profumi, dagli incensi agli oli essenziali, alle immancabili candele profumate tanto amate dalla gente del posto. Il programma delle attività giornaliere del Christkindlmarkt anima il mercatino, con canti corali e la possibilità di incontrare il Christkind, così tanto amato dai bambini del posto. Se andate agli inizi di dicembre l’atmosfera è più intima e i mercatini meno affollati, inoltre la prima settimana di dicembre, con una data che varia di anno in anno (intorno al 4 dicembre nel 2024) potrete assistere alla tradizionale corsa dei Krampus, una sfilata in costumi e maschere popolari, legata ai festeggiamenti di San Nicola.

Le tradizionali sfilate dei Krampus e dei Percthen sono uno degli appuntamenti più attesi dei Mercatini di Natale di Salisburgo ed uno degli eventi folkloristici più amati dell’Avvento Salisburghese. Foto: Breitegger Günter/Tourismus Salzburg

I Krampus e i Perchten, figure della mitologia germanica, sfilano per le strade della città in elaborati costumi dalle fattezze bestiali e demoniache, con maschere di legno intagliate a mano e campanelli tintinnanti, in uno spettacolo sicuramente memorabile. Non perdetevi i concerti di fiati intorno alla Residenzplatz, con bande d’ottoni che suonano melodie natalizie dall’alto delle tre torri intorno al duomo, in un’atmosfera davvero suggestiva. I concerti dalle torri si tengono solitamente alle 18.30 il mercoledì, giovedì e sabato, da fine novembre a metà dicembre. Giorni e orari possono variare.

Capodanno ai Mercatini di Natale di Salisburgo

Il Christkindlmarkt è anche il cuore dei festeggiamenti del Capodanno, che comunque prendono vita in tutto il centro storico, con celebrazioni tradizionali, sfilate e concerti. I chioschi e le bancarelle sono aperti anche il 31 dicembre ed il 1° gennaio, quando si trasformano nel Mercatino di Capodanno, con un fitto programma di eventi e lo spettacolo di fuochi d’artificio di mezzanotte.

Altri Mercatini di Natale di Salisburgo da Non Perdere

Mercatino di Natale al Castello di Hellbrunn

Tra i Mercatini di Natale di Salisburgo, quello del Castello di Hellbrunn è uno dei più belli. Ogni anno, da oltre 20 anni, nel periodo natalizio il cortile interno del castello si trasforma in un suggestivo villaggio dell’Avvento, conosciuto anche come Hellbrunner Adventzauber, un’attrazione imperdibile per le famiglie in visita a Salisburgo a Natale, speciale soprattutto dopo il tramonto, quando le luci soffuse del mercatino, le luminarie e le allegre melodie contribuiscono a creare qualcosa di davvero suggestivo.

Il Castello di Hellbrunn, residenza estiva dei principi-arcivescovi costruita con magnificenza barocca agli inizi del XVII secolo, stupisce tutto l’anno i visitatori con i suoi giardini, le sue ingegnose fontane e i dintorni, ideali per piacevoli passeggiate in famiglia. Alla fine di novembre si trasforma completamente per abbracciare lo spirito del Natale: la facciata del castello diventa un enorme calendario dell’Avvento, le cui caselle sono formate da 24 finestre, con persiane che si aprono giorno dopo giorno a marcare il tempo restante alla Vigilia di Natale.

Il cortile del castello si trasforma in una foresta incantata, con oltre 700 alberi di natale adornati con più di 10.000 palline natalizie rosse e una festa di luminarie che creano uno spettacolo davvero bello, specialmente se avrete la fortuna di visitare Salisburgo imbiancata da una soffice coltre di neve. Perdetevi tra i giardini ed esplorate i mercatini, anche qui ricchi di delizie culinarie, decorazioni natalizie e artigianato locale. L’area delle Fontane Magiche, di solito accessibile soltanto in estate, offre un’apertura straordinaria invernale per mostrare lo spettacolo delle grotte barocche illuminate e decorate per l’occasione, dominate da un angelo natalizio alto 8 metri.

Tutti i giorni ci sono spettacoli e intrattenimenti che spaziano dai cori alle musiche e danze popolari, oltre ad attività interattive per bambini, una piccola fattoria didattica e anche uno spazio dove i più piccoli possono spedire la propria letterina a Babbo Natale. Le famiglie potranno godersi qualche ora all’aria aperta, tra animali della fattoria, un’atmosfera festosa e gustose specialità dolci e alla griglia.

Il Castello di Hellbrunn si trova a soli 20 minuti di autobus dal centro di Salisburgo. Si raggiunge con il bus n. 25, incluso nella Salzburg Card. Il Mercatino di Natale di Hellbrunn è aperto il pomeriggio dalle 13.00 alle 20.00; sabato, domenica e festivi dalle 10.00 alle 20.00. L’ingresso è a pagamento (7€), mentre i bambini sotto i 6 anni entrano gratis.

Quando: Dal 21 novembre al 24 dicembre 2024.

Mercatino di Natale della Fortezza di Salisburgo

La Fortezza di Salisburgo (Hohensalzburg) è sicuramente una delle attrazioni più gettonate della città e nel periodo natalizio ospita un piccolo, ma grazioso, mercatino di Natale. Le prime due settimane di dicembre decine di casette in legno animano il cortile con la classica offerta di souvenir, artigianato locale, idee regalo creative e delizie culinarie tipiche di Salisburgo.

La Fortezza di Hohensalzburg domina la città vecchia e nel periodo dell’Avvento ospita uno dei vari Mercatini di Natale di Salisburgo, con artigianato locale, giocattoli tradizionali e specialità del luogo. Foto: Günter Breitegger/Tourismus Salzburg

Tra gli articoli più graziosi e curiosi ci sono i Räuchermänner, statuine artigianali d’origine tedesca, all’interno del quale viene posto un po’ d’incenso acceso, il cui fumo fuoriesce dalla bocca o dalla pipa del pupazzo, i Nussknacker, soldatini schiaccianoci e una varietà di portacandele tradizionali come gli Schwibbogen. Inoltre si possono trovare dolci tradizionali e assaggiare la tarte flambée dello storico panificio della Fortezza, cotta negli antichi forni a legna.

La Festungsgasse che conduce alla fortezza è illuminata da un centinaio di tradizionali stelle di Herrnhut, mentre dalla cima si gode di una vista mozzafiato sui tetti della città storica barocca. Il periodo natalizio è anche il migliore per assistere ai suggestivi concerti della Mozart Chamber Orchestra di Salisburgo nelle belle sale da cerimonia della fortezza, con un repertorio classico che spazia da alcune celebri opere di Mozart a quelle di altri autori coevi.

I Concerti della Fortezza di Hohensalzburg si tengono tutte le sere, e la sera della vigilia si può assistere anche al tradizionale Concerto di Natale. Si può optare anche per un concerto con cena, che include un menù di cucina regionale nel ristorante del castello.

I Concerti della Fortezza di Hohensalzburg si tengono quasi ogni sera e sono uno degli eventi e delle attrazioni più famose di Salisburgo, un’opportunità unica di assistere all’esecuzione dei brani di Mozart nella sua città natale. Foto: Tourismus Salzburg

La fortezza si raggiunge facilmente con la Funicolare della Fortezza, la cui stazione inferiore si trova nei pressi di Kapitelplatz. Conviene avere la Salzburg Card, che include ingresso gratuito alla fortezza e biglietto della funicolare, oltre a fornire accesso gratuito a tutti i principali musei di Salisburgo e al trasporto pubblico.

Quando: Dal 1° dicembre al 18 dicembre 2024, solo da venerdì a domenica, dalle 11.00 alle 19.00.

Mercatino di Natale sulla Alter Markt

La Alter Markt, il cui nome significa “mercato vecchio”, è una delle piazze più antiche e più belle di Salisburgo, la cui storia affonda le radici nel XIII secolo, quando venne concepita come cuore del commercio e della vita sociale della cittadina. Oggi si trova tra la pittoresca Getreidegasse e l’imponente Residenzplatz, a due passi dal Duomo di Salisburgo. Anche qui si tiene un grazioso mercatino di Natale, in diretta continuità con il Christkindlmarkt.

Vale la pena visitarlo mentre si esplorano i vicoli e le piazze del centro: è simile a tutti gli altri mercatini di Salisburgo, ma si trova in una delle piazze più graziose. Da qui una breve passeggiata permette di visitare l’Altes Rathaus, un edificio del 1407 adornato da una torre dell’orologio e da una bella facciata settecentesca in stile rococò. Intorno, alcune delle dimore nobili più antiche della città. La piazza è invece dominata dalla Fontana di San Floriano e da eleganti palazzi, tra cui la bella Fürsterzbischöfliche Apotheke, antica farmacia di corte – ancora attiva – caratterizzata da una facciata decorata ed interni con mobili rococò del ‘700.

Due popolari attrazioni sulla piazza sono il rinomato Café Tomaselli e il Café-Konditorei Fürst. Il primo è ritenuto il café più antico d’Austria, un luogo che ancora oggi affascina con il suo arredamento classico e che è stato un punto di ritrovo amato da generazioni di scrittori, artisti e semplici cittadini. Anche Mozart ne era un assiduo frequentatore. Il secondo è una piccola, ma graziosa pasticceria fondata nel 1884 da Paul Fürst, che proprio qui nel 1890 creò il celebre Mozartkugel, cioccolatino simbolo di Salisburgo, noto anche come Palle di Mozart.

Mercatini di Natale sulla Mirabellplatz

I Mercatini di Natale di Salisburgo sono sparsi un po’ in tutta la città. Un altro popolare mercatino è il Weihnachtsmarkt Salzburg am Mirabellplatz, proprio nella piazza antistante al Castello di Mirabell. Molto simile agli altri, è un passaggio obbligato e una piacevole sosta mentre si va verso i celebri Giardini di Mirabell, offrendo una buona occasione per acquistare qualcosa o provare qualche specialità natalizia in un contesto un po’ più tranquillo, decisamente meno affollato rispetto ai grandi mercatini del centro.

Non perdete l’occasione per dare un’occhiata al Castello di Mirabell, capolavoro seicentesco dalla storia piuttosto affascinante: voluto dall’arcivescovo di Salisburgo Wolf Dietrich von Raitenau come residenza per la sua amante e i numerosi figli avuti da lei, appare come un palazzo con sontuosi giardini, custode di storie e segreti di tempi passati. In realtà la sua architettura è frutto di successivi rimaneggiamenti e l’arcivescovo non riuscì nemmeno a goderselo, dato che di lì a poco sarebbe stato arrestato dalle truppe bavaresi e rinchiuso a vita nelle prigioni della fortezza.

Oggi è sede del municipio di Salisburgo e custodisce delle meravigliose sale. Dall’elegante Scala degli Angeli si accede alla Sala dei Marmi, la sala cerimoniale barocca, un tempo salone delle feste dei principi-arcivescovi. Qui suonarono anche Wolfgang Amadeus Mozart, sua sorella Maria Anna e suo padre Leopold. Oggi qui si tengono i famosi Concerti di Mozart al Palazzo di Mirabell con un repertorio di musica classica e da camera, che spazia dalle opere di Mozart a quelle di altri celebri compositori un tempo apprezzati dalla corte salisburghese.

Quando: Dal 21 novembre al 24 dicembre 2024, dalla domenica al giovedì dalle 10.00 alle 20.00 e il sabato fino alle 21.00. Il 24 dicembre chiusura alle 15.00.

Sternadvent: il Mercatino di Natale della Sternbräu

Uno dei Mercatini di Natale di Salisburgo meno conosciuti, lo Sternadvent è un pittoresco insieme di una decina di casette tradizionali splendidamente addobbate all’interno della suggestiva cornice del cortile della Sternbräu, una delle più antiche e popolari birrerie di Salisburgo, la cui fondazione risale addirittura al 1542, anche se oggi è tutto sommato un po’ cara e sopravvalutata.

Decisamente più intimo degli altri, si distingue per la sua offerta gastronomica, con una birreria all’aperto e bancarelle di decorazioni natalizie ed artigianato locale. A differenza della maggior parte degli altri Mercatini di Natale di Salisburgo, lo Sternadvent resta aperto fino al 6 gennaio, rendendosi una interessante tappa mentre si visitano i vicini storici viali Getreidegasse and Griesgasse. Potreste andarci dopo il tramonto per godere dell’atmosfera migliore e magari fermarvi a bere qualcosa.

Quando: Dal 17 novembre al 6 gennaio.

Christmas Wonder World al St. Peter’s Stiftskulinarium

Il St. Peter’s Stiftskulinarium, conosciuto anche come Stiftskeller, è il ristorante dell’Abbazia di San Pietro, luogo di fondazione di Salisburgo, ed è ritenuto uno dei più antichi al mondo, in attività fin dal lontano anno 803. Situato tra le mura dell’abbazia, vanta un’atmosfera raffinata e suggestiva, ed il periodo natalizio è certamente uno dei migliori in cui andarci. Passando sotto uno storico arco si entra in favolosi cortili addobbati a festa, mentre luminarie e candele creano una calda, intima ed elegante atmosfera.

Un piccolo mercatino di Natale serve glühwein e bevande calde da accompagnare a dolcetti natalizi, mentre la sera ci si può fermare un momento ad ascoltare le allegre note di una banda d’ottoni (solitamente dal mercoledì al sabato, tra le 18.00 e le 21.00).

Lo Stiftskeller è celebre per le sue eleganti cene con concerto nella Sala Barocca, antico e sfarzoso salone dei ricevimenti che ancora oggi ospita cene di gala con menù di cucina regionale, allietate dalla musica dell’orchestra classica, con repertorio di Mozart e altri compositori del periodo. Un’occasione unica per rivivere un po’ del vecchio fascino della corte salisburghese. È necessario prenotare con un certo anticipo.

Quando: Dal 17 novembre al 7 gennaio.

Mercatino di Natale di St. Leonhard

Il villaggio di Grödig-St. Leonhard, una decina di chilometri a sud di Salisburgo, ospita uno dei più graziosi mercatini di Natale ai piedi della montagna dell’Untersberg: il Mercatino dell’Avvento di St. Leonhard. Decine di bancarelle si estendono intorno alla Chiesa di pellegrinaggio di St. Leonhard, dove da più di 50 anni si ritrovano mercanti provenienti da tutte le regioni circostanti, che vendono artigianato locale, prodotti tipici e souvenir realizzati in loco, il cui ricavato viene spesso devoluto in beneficienza.

Qui la varietà di prodotti spazia dalle classiche candele e creazioni in cera all’artigianato in legno, ai presepi e alle statuine, alle decorazioni natalizie, alla ceramica e ai libri, oltre all’immancabile incenso, il tutto allietato da musiche e cori natalizi. Ci si arriva facilmente in auto o con gli autobus n. 5 e 25 dal centro città.

Quando: Dal 21 novembre al 17 dicembre 2024, solo il sabato dalle 14.00 alle 19.00 e la domenica e l’8 dicembre dalle 11.00 alle 19.00.

Mercato contadino di Glanegg

A poca distanza dalla Chiesa di St. Leonhard, nel comune di Grödig, tra le verdi valli ai piedi dell’Untersberg, si tiene un altro popolare mercatino di Natale: il Mercato Contadino di Glanegg, nella storica tenuta della famiglia nobile Mayr-Melnhof, il Mayr-Melnhofschen Gutshof. Questo tranquillo angolo del Salisburghese è infatti noto per l’essere stato sede arcivescovile e in seguito tenuta di nobili e dignitari locali, il cui fulcro era il Castello di Glanegg, un palazzo del XIV secolo situato sulla cima di una collina, circondato da ampi possedimenti, una scuderia e una bella cappella gentilizia.

L’unico periodo dell’anno in cui la tenuta – ancor oggi di proprietà dei Mayr-Melnhof e non visitabile – viene aperta al pubblico, è nelle settimane dell’Avvento, quando a Glanegg va in scena un grazioso mercatino di Natale dedicato principalmente ai prodotti provenienti dalla fattoria e dai terreni di caccia della famiglia Mayr-Melnhof. Sui banchi prelibatezze della cucina locale, come salsicce e prosciutto di cervo, salsicce di selvaggina e cinghiale, marmellate fatte in casa e fragranti dolci appena sfornati. Ma anche tante delizie provenienti dall’intera regione, oltre ad artigianato in legno, ceramica e tessuti.

Quando: Dal 2 al 17 dicembre 2024, solo sabato e domenica dalle 14.00 alle 18.00.

Mercatini di Natale nei Dintorni di Salisburgo

Mercatini di Natale sul Lago Wolfgangsee

Il bel paesaggio del Lago Wolfgangsee, 30 km ad est di Salisburgo, è la cornice ideale per alcuni tra i più bei mercatini di Natale della regione. L’Avvento del Wolfgangsee viene inaugurato intorno alla metà di novembre nella bella Chiesa di pellegrinaggio di St. Wolfgang, dando il via ad una serie di celebrazioni e mercatini che si estendono nei villaggi lungo le rive del lago, comodamente esplorabili con un battello che li collega uno dopo l’altro.

I tre principali centri, tutti raggiungibili in battello, sono Strobl, St. Gilgen e Wolfgang. Quest’ultimo ospita un mercatino con decine di bancarelle d’artigianato, molto popolare specialmente nei fine settimana d’Avvento, quando si arricchisce di una mostra degli artigiani presso la Michael Pacher Haus, dal giovedì alla domenica.

L’atmosfera barocca di St. Gilgen fa da cornice ad altri bei mercatini di Natale, tra luminarie ed un’atmosfera festosa. Qui si possono visitare mostre di presepi, come quella dell’artista locale Sepp Winkler, e la Mozarthaus, dove il il 25 dicembre 1720 nacque la madre di Mozart, con una mostra dedicata a Maria Anna Mozart, sorella del compositore. Presepi artistici anche a Strobl, allietato dalle luminarie.

Al centro del lago risplende la tradizionale lanterna della pace alta sedici metri, simbolo dell’Avvento del Wolfgangsee e richiamo al valore della riflessione e della contemplazione in questo periodo speciale. Tra le attrazioni più gettonate della zona spicca la spettacolare Schafbergbahn, la Ferrovia dello Schafberg, storica ferrovia a cremagliera a vapore che dal 1893 conduce i visitatori da St. Wolfgang fin sullo Schafberg, ad oltre 1.700 metri di altitudine.

Attraversando panorami mozzafiato, la linea ferroviaria passa per località come Dorneralpe, Sciafbergalpe e Schafbergspitze, offrendo viste spettacolari. L’arrivo in cima offre l’opportunità di ammirare un panorama mozzafiato. Certo, il viaggio sulla Schafbergbahn non può dirsi economico, dato che i biglietti costano circa 48 € a persona! Gli orari e i prezzi variano a seconda della stagione, e si può consultare quelli aggiornati qui.

Un’altra bella esperienza nei dintorni del Wolfgangsee è l’ascesa con la funivia dello Zwölferhorn, che da Sankt Gilgen in appena 11 minuti porta sulla cima dell’Hörndl, montagna che in estate è popolare per le escursioni e passeggiate nella natura, mentre l’inverno offre numerosi percorsi ed opportunità per ciaspolate e sci-escursionismo. I biglietti della funivia partono dai 33 € a persona.

Mercatini di Natale a Laufen e Oberndorf

Un’altra bella gita fuori porta nel Salisburghese è quella ad Oberndorf, circa 20 chilometri a nord di Salisburgo, e alla vicina Laufen, appena varcato il confine con la Germania, famose per la loro atmosfera natalizia e per le antiche tradizioni dell’Avvento. I due villaggi distano tra loro meno di un chilometro, separate giusto dal fiume Salzach, che segna il confine tra i due paesi.

La più nota è senz’altro Oberndorf, una perla del Natale di Salisburgo, una graziosa cittadina che custodisce le radici del più celebre dei canti natalizi. È proprio qui che nel lontano 1818 risuonò per la prima volta il celebre canto Stille Nacht, Heilige Nacht, divenuto celebre in tutto il mondo come Silent Night e in Italia come Astro del Ciel. Una storia affascinante che parte dalla Chiesa di St. Nikolaus di Oberndorf, nel tempo danneggiata dalle inondazioni e in seguito smantellata, oggi ricordata da una cappella dedicata al celebre canto, la Cappella di Silent Night.

Dal 1953, una celebrazione si tiene davanti alla cappella nella sera della Vigilia di Natale, intorno alle 17.00, con canti corali, figuranti in costume storico e l’esecuzione di Silent Night in diverse lingue, il tutto rischiarato dalla sola luce delle candele, come vuole la tradizione salisburghese. Nel periodo natalizio, un mercatino di Natale con souvenir, oggetti d’artigianato, dolci e bevande calde, si tiene intorno alla cappella, rendendo Oberndorf una meta popolare sia per i turisti che per la gente del posto.

Ad Oberndorf si può visitare anche un piccolo museo sulla storia del celebre canto, situato nella vecchia canonica dove Joseph Mohr, autore del testo, visse durante il suo periodo come vice-parroco della chiesa dedicata a San Nicola. Anche la vicina Laufen ospita un piccolo mercatino di Natale, solitamente aperto dalla seconda settimana di dicembre, con varie specialità gastronomiche della regione ed artigianato locale, cori e musiche popolari ed eventi folkloristici.

Oberndorf si raggiunge in una mezz’oretta in auto, oppure si può prendere un treno S1 dalla stazione di Salisburgo a quella di Oberndorf-Laufen. Dalla stazione al centro città è una breve passeggiata, e da qui si può andare a Laufen anche a piedi: è una passeggiata di circa 1 km, con un ponte pedonale – il Ponte Europa o Europasteg – e uno stradale e pedonale – lo storico Salzachbrücke, risalente al 1901 – che connettono le due città e sono un simbolo di connessione tra i due paesi.

Mercatini di Natale sul Lago di Zell

Un altro luogo magico del Natale Salisburghese è il Lago di Zell, situato a circa 80 km da Salisburgo. La cittadina di Zell am See e i villaggi nei dintorni si vestono di splendidi addobbi natalizi che fanno da contorno all’incantevole atmosfera alpina, mentre le acque cristalline del lago riflettono le vette innevate delle montagne circostanti, come lo Schmittenhöhe, famose per lo sciismo, l’escursionismo e le funivie panoramiche.

D’estate Zell am See è una famosa tappa per i viaggiatori lungo la spettacolare Strada Alpina del Großglockner, che sfiora l’omonimo ghiacciaio, ma che è chiusa d’inverno. Tuttavia con l’arrivo del freddo e della neve l’atmosfera diventa ancor più magica: da fine novembre a Capodanno un pittoresco mercatino natalizio impreziosisce le strade del centro con decine di bancarelle d’artigianato e gastronomia, giocattoli di legno, dolci e l’immancabile glühwein. Il 25 dicembre c’è la tradizionale cerimonia del bagno dell’albero di Natale nelle acque del lago, poi recuperato dai subacquei.

La cittadina è splendidamente illuminata da luminarie e stelle che adornano ogni angolo, da quelle sospese sopra le strade a quelle galleggianti sul lago, oltre ad un fitto programma di eventi musicali e folkloristici, danze e canti popolari. Non è un mistero che questa sia anche una tra le più popolari mete per le vacanze invernali in Austria: l’incantevole vista sul lago e sulle montagne e la deliziosa cucina regionale la rendono una meta ideale per un tranquillo soggiorno in uno dei suoi eleganti hotel tradizionali.

Tra i migliori ci sono il Salzburgerhof Wellness, Golf und Genießerhotel, celebre per la sua spa e per l’ottimo ristorante, l’eccellente Superior Sport und Familienresort Alpenblick, e l’elegante Grand Hotel Zell am See, risalente alla fine dell’800. Più modesti, ma non per questo meno affascinanti, il Romantikhotel Zell am See, in un edificio storico del 1493, l’Hotel Lebzelter e l’Elements Resort Zell am See. Un’altra favolosa opzione è lo Schloss Prielau Hotel & Restaurant, in un bel castello dei primi del ‘400, situato nella vicina, tranquilla frazione di Prielau.

Il vicino villaggio di Kaprun anche è famoso per la sua atmosfera alpina, per lo sci e per le funivie panoramiche, inclusa quella che porta fin sopra al Gipfelwelt 3000, conosciuta anche come Top of Salzburg, la terrazza panoramica più alta del Salisburghese, a quota 3.029 metri, appena sotto la vetta del Kitzsteinhorn. Da qui si accede ai bei paesaggi alpini del Parco Nazionale degli Alti Tauri e a dicembre si può godere di una bell’atmosfera natalizia, con mercatini di Natale che si tengono intorno al Castello di Kaprun verso l’8 dicembre, oltre ad eventi di folklore, mostre d’artigianato e tradizionali processioni dei Krampus.

Kaprun si raggiunge in pochi minuti d’auto da Zell am See. Per chi volesse soggiornare in zona, alcuni ottimi hotel sono il Tauern Spa Hotel & Therme, l’Hotel Kaprunerhof, il Das Falkenstein e AvenidA Panorama Suites Kaprun. Il modo migliore per raggiungere la regione del Lago di Zell è in auto, con un tragitto piuttosto panoramico che richiede circa 1,5 ore. Potrebbe essere il perfetto complemento per una vacanza invernale a Salisburgo.

Mercatini di natale di Grossarl e Hüttschlag

Nella pittoresca Valle delle Malghe, incorniciata dalla prima neve, i mercatini di Grossarl e Hüttschlag sono un’altra popolare attrazione a poca distanza da Salisburgo, appena ai piedi dell’Unterberg, meta rinomata per lo sciismo e le passeggiate nella natura. Entrambi si trovano in una stretta valle circondata da alte montagne, habitat naturale di camosci, cervi e marmotte, il cui paesaggio nella bella stagione è dominato dalle mucche che pascolano negli alpeggi, dalle quale si ottengono formaggi di malga autentici e saporiti.

Grossarl è una piccola e graziosa cittadina famosa per la sua vocazione sciistica, un paradiso per gli amanti degli sport invernali, dallo sci alpino allo sci nordico. La strada che passa per Grossarl percorre la valle fino al parcheggio di Hüttschlag, varco d’accesso al Parco Nazionale degli Alti Tauri, nonché punto di partenza di diversi sentieri escursionistici. Durante il periodo natalizio i paesini della valle, spesso innevati, accolgono i turisti con mercatini, presepi ed eventi di folklore, che aggiungono una nota di colore agli oltre 70 km di piste del comprensorio Grossarltal-Dorfgastein.

Una delle più belle mete nei dintorni di Salisburgo è Grossarl con la meravigliosa valle del Großarltal, un paradiso rinomato per l’escursionismo e lo sci, ma anche per i suggestivi mercatini di Natale e per gli eventi legati alle tradizioni dell’Avvento. Foto: © www.grossarltal.info

A Grossarl viene costruito un bel presepe in legno intagliato a grandezza naturale, mentre nel mese di dicembre un piccolo mercatino natalizio anima il centro, con profumi di cannella e vin brulé, tradizionali decorazioni natalizie montane e le rievocazioni folkloristiche dei Krampus. Tante attività sono dedicate anche ai più piccoli, come l’ufficio postale degli angeli e attività pratiche e divertenti.

Grossarl e la Valle di Hüttschlag si raggiungono in auto e si trovano circa 80 km a sud di Salisburgo. Vale la pena fermarsi qualche notte in zona, specialmente se si è appassionati di sci e di montagna, ma è necessario prenotare con largo anticipo perché è una meta molto popolare e le migliori strutture sono al completo già molti mesi prima. Tra i posti migliori in zona ci sono il Grossarler Hof Superior, Das Edelweiss Salzburg Mountain Resort e Atelier Garni Astei. A poca distanza c’è anche l’ottimo Gut Berg Naturhotel.

La Tradizione dei Mercatini di Natale di Salisburgo

L’affascinante tradizione dei Mercatini di Natale nell’Europa Centrale attinge da radici profonde e si è evoluta nel corso dei secoli, offrendo un’esperienza magica capace di stupire i viaggiatori e incantare soprattutto i più piccoli. In Germania e Austria, ma anche nei paesi circostanti, il periodo natalizio è un momento davvero emozionante e l’atmosfera del Natale è davvero unica! I Mercatini di Natale di Salisburgo entrano a pieno titolo tra i migliori di questa tradizione, avendo una storia secolare legata alle appassionanti vicende che hanno plasmato questo gioiellino barocco nel cuore delle Alpi Austriache.


Leggi anche — Cosa Vedere a Salisburgo

La storia dei Mercatini di Natale di Salisburgo risale al XV secolo, quando un primo mercato d’artigiani, contadini e mercanti venne allestito in quella che oggi è la Domplatz, la Piazza della Cattedrale. Era chiamato Tandlmarkt ed era un’occasione festosa per la comunità locale ed un palcoscenico per i bravi artigiani del posto, che potevano orgogliosamente mettere in mostra le proprie creazioni. Nel tempo il piccolo mercatino è cresciuto cambiando nome in Nikolaimarkt, in onore di San Nicola, acquisendo le sembianze di un classico mercato dell’Avvento.

Il Nikolaimarkt è stato a lungo il principale Mercatino di Natale di Salisburgo ed uno tra i più famosi dell’epoca. Le sue bancarelle offrivano una vasta selezione di prodotti locali, dalla gastronomia all’artigianato, oltre alle immancabili decorazioni natalizie, sempre più ambite nelle case della gente del posto. Nel 1974 il tradizionale Mercatino di Natale di Salisburgo ha cambiato nome in Christkindlmarkt, ovvero “Mercato di Gesù Bambino” e tutt’oggi è conosciuto così. Nel tempo è cresciuto molto ed ora si estende sull’adiacente Residenplatz e su parte delle contigue Alter Markt e Mozartplatz, il vero cuore di Salisburgo.

Qualcosa che pochi sanno è che i Mercatini di Natale di Salisburgo sono strettamente legati alla storia di uno tra i più celebri canti natalizi: Silent Night o, nella sua originale versione in tedesco, Stille Nacht. In Italia è conosciuto anche come Astro del Ciel e, sebbene sia stato a lungo creduto un canto popolare tirolese, ha avuto invece origine proprio nel Salisburghese, scritto da Josef Franz Mohr, un giovane prete di Salisburgo, e messo in musica da Franz Xaver Gruber, maestro di scuola ed organista.

La sua incredibile storia ha preso il via in una notte di Natale di oltre 200 anni fa nella Chiesa di St. Nikolaus di Oberndorf, un paesino poco a nord di Salisburgo, e da lì ha viaggiato per il mondo fino a diventare il più celebre tra i canti natalizi. Se state pianificando le vostre vacanze di Natale a Salisburgo, potreste dare un’occhiata a questo nostro articolo con 3 Itinerari nel Salisburghese, Alta Austria e Tirolo sulle tracce di Silent Night.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *