Vai al contenuto

GUIDE / PARIGI / COSA VEDERE A PARIGI

Hôtel de Ville a Parigi: Cosa Vedere e Guida Pratica

Alla scoperta dell’Hôtel de Ville di Parigi: Storia e Curiosità, Come Visitarlo, Cose da Vedere e altre Informazioni Utili.

L’Hôtel de Ville di Parigi, con la sua maestosa facciata neo-rinascimentale e favolose sale di fine Ottocento, è lo storico municipio parigino, ma anche luogo di alcune delle pagine più avvincenti della storia francese.

L’Hôtel de Ville di Parigi, fulcro dell’amministrazione cittadina, si erge con maestosità sull’omonima ed elegante piazza tra Rue de Rivoli e la Senna, a pochi passi dal Louvre e dall’Île de la Cité. Inserito nell’elenco dei Monumenti Storici di Francia, questo magnifico edificio in stile rinascimentale svolge da secoli un ruolo di primissimo nella storia parigina ed è stato testimone dei più importanti e tumultuosi eventi che hanno plasmato la Francia moderna nel corso dei secoli.

Luogo di rivolte e di un furioso assalto durante la Comune di Parigi del 1871, fu un simbolo nel cammino verso la storia repubblicana della Francia. Incendiato e distrutto, venne ricostruito pochi anni dopo e trasformato in un capolavoro neo-rinascimentale dalla maestria dagli architetti Théodore Ballu ed Édouard Deperthes, una perla che svetta su una delle più belle piazze-salotto della città, adornata da statue in bronzo e giochi d’acqua, favolosa nel periodo natalizio, quando accoglie giostre, decorazioni ed una grande pista di pattinaggio sul ghiaccio.

Al suo interno, gli uffici del sindaco e dei consiglieri comunali occupano uno spazio riservato, mentre sontuose sale accolgono regolarmente ricevimenti, conferenze e incontri di rilievo, visite di capi di stato e eventi di importanza nazionale. Nonostante la sua funzione primaria di luogo di lavoro, l’Hôtel de Ville si concede raramente ai visitatori, permettendo di esplorare le sue stanze riccamente decorate e la sua sfarzosa salle des fêtes, un tempo dedicata ai ricevimenti dell’alta società.

L’Hôtel de Ville di Parigi: Storia e Curiosità sul Municipio Parigino

La storia dell’Hôtel de Ville di Parigi ha radici nel XIV secolo, quando Étienne Marcel, Provveditore dei Mercanti di Parigi, avviò la costruzione di ciò che sarebbe diventato il municipio della città. La piazza, originariamente chiamata Place de Grève e ora nota come Place de l’Hôtel de Ville, era in passato famosa per le esecuzioni tramite ghigliottina.

Completato nel 1357, l’Hôtel de Ville originario ha subito numerose ricostruzioni, modifiche ed espansioni nel corso del tempo. Nel 1533, l’architetto italiano Domenico da Cortona guidò la prima riedificazione, su impulso di Re Francesco I, che voleva dotare Parigi di un municipio all’altezza della sua importanza. Nel 1628, ulteriori modifiche furono apportate sotto il regno di Luigi XIII per conferire al palazzo un aspetto elegantemente rinnovato.

L’aspetto attuale risale alla ristrutturazione del 1880, necessaria a causa dei danni causati durante le insurrezioni della Comune di Parigi. L’intero edificio fu ricostruito su progetto degli architetti Théodore Ballu ed Edouard Deperthes, in uno stile neo-rinascimentale imponente che vuole celebrarne l’importanza storica e culturale, ma che proietta anche la grandeur e la maestria artistica della Parigi di fine secolo.

Lungo la facciata, spiccano 108 sculture di eminenti figure parigine, celebrate per la loro connessione alla storia della città. Alcuni esempi includono Delacroix, Foucault e Voltaire, insieme al geniale matematico Jean le Rond d’Alembert, scolpito da Auguste Rodin. Trenta statue simboleggiano varie città francesi, mentre l’orologio della torre centrale è abbellito da sculture che rappresentano la Senna, la città di Parigi e i concetti fondanti di Lavoro e Istruzione.

All’interno, la sontuosa decorazione con sculture, affreschi, dorature, legni pregiati e lampadari di cristallo accompagna una ricca collezione di dipinti. La maestosa Salle des Fêtes, una sala da ballo con un soffitto di 13 metri, rappresenta il culmine della magnificenza del palazzo. Ogni ambiente emana un fascino ricco e straordinario, con opere d’arte di rilievo come Le Triomphe de l’Art di Léon Bonnat, che adorna il Salon des Arts, le composizioni L’Été e L’Hiver di Pierre Puvis de Chavannes nel Salon du Zodiaque, e La Physique di Ernest Duez nel Salon des Sciences.

La Bibliothèque de l’Hôtel de Ville, ricostruita con cura dopo l’incendio del 1871, è un tesoro di inestimabile valore che custodisce circa 600.000 volumi, con un’interessante collezione sulla storia locale che comprende anche manoscritti e testi rari, tra cui anche una lettera autografa di Luigi XIII. La bella sala di lettura progettata da Deperthes, con i suoi arredi in legno disposti su più livelli e le affascinanti finiture d’altri tempi, è considerata uno dei migliori esempi di architettura bibliotecaria del tardo XIX secolo.

Anche se purtroppo non accessibile al pubblico, nei sotterranei dell’Hôtel de Ville è custodito anche un bunker costruito nel 1937, ben conservato e oggi utilizzato come deposito, che conserva parte dell’originale rete di posta pneumatica risalente alla metà del XX secolo. Sul lato meridionale del palazzo si estende invece il Jardin des Combattants de la Nueve, dedicato ai repubblicani spagnoli che contribuirono alla liberazione di Parigi nel 1944. Il giardino, aperto al pubblico nei fine settimana, ospita una statua equestre di Étienne Marcel, realizzata da Jean-Antoine-Marie Idrac e Laurent Marqueste, figura fondatrice dell’amministrazione parigina nel XVI secolo.

La Place de l’Hôtel de Ville

La Place de l’Hôtel de Ville ha una storia ricca e complessa, indissolubilmente legata a quella del palazzo che le dà il nome. In passato, la piazza è stata teatro di esecuzioni pubbliche e punto d’incontro per disoccupati, manifestazioni e scioperi, al punto che scioperare in francese si dice ancora oggi “se mettre en grève”, che suona come “scendere sulla Place de Grève, vecchio nome della piazza fino al 1803. Tuttavia, oggi queste memorie restano per lo più nell’immaginario collettivo parigino, mentre la piazza si presenta come uno spazio affascinante che offre una splendida vista sul maestoso palazzo dell’Hôtel de Ville.

Se visitate Parigi nel periodo natalizio non mancate di farci un salto, perché è in questa stagione che da il meglio di sé e si trasforma in un luogo magico e festoso. Decorata con giostre e addobbi natalizi, offre un’atmosfera magica specialmente al calar del sole, quando luminarie ed alberi di Natale creano davvero un quadro spettacolare. Ma la Place de l’Hôtel de Ville a Natale è famosa soprattutto per la sua pista di pattinaggio all’aperto. Diventata ormai una tradizione amata dai parigini, offre spazi dedicati ai principianti e ai più piccoli, rendendo l’esperienza adatta a tutta la famiglia.

Come Visitare l’Hôtel de Ville di Parigi

Essendo sede attiva dell’amministrazione municipale parigina, l’Hôtel de Ville non è aperto al pubblico in modo continuativo, ma si può visitare soltanto in alcune rare occasioni. In verità sono offerte delle visite guidate gratuite (maggiori info sul sito ufficiale), che però al momento sono sospese. Tuttavia si può ancora cogliere l’opportunità di visitare le sue magnifiche sale in occasione di alcune mostre speciali, oppure durante le Giornate Europee del Patrimonio (Journées Européennes du Patrimoine), che capitano solitamente a metà settembre. Per farsi un’idea, questo tour virtuale permette di ammirare alcune delle sale più belle.

La Biblioteca dell’Hôtel de Ville è invece accessibile gratuitamente al pubblico per finalità di studio o ricerca. Per accedervi è sufficiente presentare un documento d’identità, compilare alcuni moduli per ottenere la tessera della biblioteca e superare dei controlli di sicurezza. In caso, una buona conoscenza del francese vi sarà sicuramente più che utile.

Come Arrivare all’Hôtel de Ville di Parigi

L’Hôtel de Ville di Parigi si trova in Place de l’Hôtel de Ville, ad un passo dall’Île de la Cité e affacciato sulla centralissima Rue de Rivoli. Su quest’ultimo lato c’è anche l’ingresso dell’Ufficio del Turismo, dove si possono reperire mappe ed opuscoli gratuiti per la visita della città.

Ci si arriva facilmente con la metropolitana, la stazione Hotel de Ville (linee 1 e 11) si trova proprio di fronte. Altrimenti si può optare per gli scenici Batobus, i battelli fluviali che collegano Parigi da parte a parte: la stazione Hotel De Ville si trova lungo la Senna, accanto al municipio.

Cosa Vedere nei Dintorni dell’Hôtel de Ville di Parigi

La posizione centrale dell’Hôtel de Ville di Parigi permette di muoversi agevolmente sia lungo la Senna, verso il Louvre, che verso le Isole di Parigi: l’Île de la Cité si trova proprio di fronte e l’Île Saint-Louis dista meno di dieci minuti a piedi. Questo è uno dei luoghi più famosi di Parigi, grazie ad attrazioni iconiche come la Cattedrale di Notre-Dame, la Conciergerie e la Sainte Chapelle. La Rue du Renard, proprio accanto all’Hôtel de Ville, porta dritta al Centro Pompidou in meno di cinque minuti di cammino.

Verso nord potreste visitare il pittoresco quartiere del Marais, con i suoi vicoli e palazzi storici, rinomate pasticcerie e alcuni interessanti musei, come il Museo Carnavalet, dedicato alla storia di Parigi. Lungo la strada fate una sosta all’interessante Memoriale della Shoah e date un’occhiata alla Chiesa di Saint-Gervais, di fine ‘400. Poi dirigetevi verso l’antica Place des Vosges, che è un po’ il cuore del Marais.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *