Dove Mangiare a Barcellona: 10 imperdibili posti tipici ed economici

Dove mangiare a Barcellona? E soprattutto dove mangiare spendendo poco e senza finire in esose e stupide trappole per turisti?

Questa è la domanda che prima o poi assale qualsiasi viaggiatore che si trovi a visitare Barcellona, una città che ti ruba il cuore, l’anima e (se sai dove andare) anche il senso del gusto. Culla della cucina catalana, una delle migliori espressioni della cucina mediterranea, Barcellona va esplorata bottega dopo bottega, assaporando le gustose perle che sono nascoste proprio nei suoi vicoli più nascosti.

Dopo aver letto questa guida ai migliori posti dove mangiare a Barcellona spendendo poco scoprirete una città nuova e, soprattutto, manderete al diavolo tutte le altre guide. Promesso da uno che li ha provati tutti. E ha magnato tanto.

I consigli della gente del posto per mangiare bene spendendo poco.

Per scrivere questa guida, direttamente da Barcellona, mi sono fatto aiutare da diverse persone del posto. Ho fermato giovani e vecchi, sono stato ore a parlare con loro e alla fine ho stilato la mia lista perfetta, che tiene conto di tradizione e modernità. Una lista che mette tutti d’accordo, perché si tratta di posti veramente tipici. Posti dove mangiare a Barcellona che hanno fatto la storia, perché sono lì da tantissimo tempo e sono frequentati principalmente da gente del posto. Non è stato facile, ma ce l’ho fatta: questa è la vostra guida ai migliori posti dove mangiare spendendo poco a Barcellona secondo chi ci vive da una vita.

Dove Mangiare a Barcellona: 10 posti che non puoi proprio perderti!

Questa è la mia lista basata sui suggerimenti della gente del posto. Troverete posti dove mangiare a Barcellona spendendo poco e mangiando piatti veramente tipici.

Avviso: non vi manderò in posti ordinari, dove mangiare quello che trovate ovunque. Vi consiglierò posti dove mangiare i veri piatti tipici di Barcellona, mangiare pesce a Barcellona spendendo poco e cucinato alla grande, cenare in mezzo a persone del posto e mangiare bene spendendo poco vicino alla Sagrada Familia (e questo è un miracolo). Di certo non vi manderò in trappole per turisti. Ogni posto che ho deciso di recensire è perché ci ho mangiato personalmente e mi è rimasto nel cuore.

1. CAN MAÑO

E’ un posto assurdo. Una bottega di pescatori, una trattoria per gente comune, del posto. Una bettola dove mangiare il miglior pesce che potrete trovare a Barcellona. Cucinato fresco, tipico, così come tradizione catalana vuole, senza fronzoli. Buonissimo e verace. Quasi mi ingelosisco a consigliarvi questa perla.

Parliamo dell’atmosfera? Italia anni cinquanta o sessanta. Un cartellone scritto a pennarello con i piatti del giorno, una sala che avrà almeno cinquant’anni di servizio alle spalle. Certi luoghi non dovrebbero esistere, ma per fortuna esistono ancora. Eroi della cucina vera, che non è spettacolo, ma gusto!

E’ la mia prima scelta per mangiare spendendo poco a Barcellona, ma soprattutto per mangiare bene! Il conto è ridicolo in confronto a quello che mangiate: magari tutto pesce, appena pescato, cucinato dalle nonnine catalane, in una atmosfera familiare. Beh, che altro dirvi. Per me è stato amore a prima vista, aspetto i vostri pareri.

Provate il pesce, fritto e griglia, ottimi sempre (è il loro forte). Un po’ agliosa la griglia, ma la cucina catalana è così. Provate tutto quello che vi ispira senza timori. Qualche figlio dei proprietari azzarda anche qualcosa in italiano… lasciatevi consigliare.

Dove si trova: Carrer del Baluard, 12, 08003 Barcelona, Spagna. Zona Barceloneta.

2. CAN PAIXANO – LA XAMPANYERIA (LA CHAMPAGNERIA)

Pronti per un tuffo nello spirito (in tutti i sensi) catalano?
La Champagneria, il cui vero nome è Can Paixano, ha tutta l’aria dell’anonima bottega/enoteca senza insegna di una qualsiasi traversa desolata de La Barceloneta. Se non fosse per la fila. Fila a tutte le ore, dentro, fuori, al bancone. Anzi, più che fila si potrebbe chiamare un allegro e festoso assembramento di mascelle al lavoro e calici al cielo.

Dunque preparatevi ad entrare nel ruolo di vivi protagonisti e gettatevi a capofitto in questo girone di golosi.

Can Paixano è uno dei locali tipici storici di Barcellona, frequentato a ogni ora del giorno da studenti, giovani e meno giovani del posto e viaggiatori da tutto il mondo. Si ordina al bancone e si resta in campana, nel giro di poco i vostri bocadillosfumanti passeranno, volteggiando come sospinti da una forza magica, sulle teste degli altri avventori, fino ad arrivare a voi.

Funziona così: si ordina in piedi, si mangia in piedi (o se siete fortunati su qualche mensola o su uno dei pochissimi tavolini), si beve in piedi, in un’atmosfera che rende praticamente impossibile distinguere i singoli gruppi, coppie o famiglie, fusi tutti in un’unica festosa combriccola. Il menù prevede tapas di prodotti tipici locali, carne alla griglia e bocadillos (panini) con carne (salsiccia, jamon…) e formaggi del posto, freddi o grigliati a mestiere.

Il tutto si annaffia con qualche coppa o bottiglia di spumante. Ottimi quelli di loro produzione. Andate senza indugio sul loro Cava Rosat, vino spumante rosato prodotto con il metodo tradizionale catalano. Con 10 euro uscite sazi e brilli.

Dove si trova: Carrer de la Reina Cristina, 7, 08003 Barcelona, Spagna. Zona Barceloneta.

3. CERVECERIA CATALANA

Dopo due posti piuttosto veraci, unti e bisunti, ci spostiamo in una traversa a pochi passi dalla Rambla, per affrontare un viaggio nel trionfo di sapori delle tapas catalane. Parto subito con una premessa forte: qui per me si assaggiano alcune tra le migliori tapas di Barcellona.

Il locale si presenta piuttosto pettinato: arredamento giusto, elegante quanto basta, signorina con lista di prenotazione all’ingresso. E ovviamente l’immancabile fila di fauci affamate in attesa di un tavolo, locali e non.

Dai montadidos ai dolci, carne e pesce, lasciatevi sorprendere. Tra le varie cose non perdetevi il Pulpo a la Gallega: cotto in una maniera impeccabile tanto da sciogliersi in bocca e sprigionare tutto il suo sapore. Ad oggi credo sia ancora il miglior polpo che abbia mai mangiato in vita mia.

Non accettano prenotazioni. Se c’è fila lasciate il vostro nome in lista e, se l’attesa è di oltre un’ora andate a prendervi un drink per ingannare il tempo. Magari una bella cerveza ghiacciata, in zona ci sono dei birrifici eccezionali.

Dove si trova: Carrer de Mallorca, 236, 08008 Barcelona, Spagna. Zona Eixample.

4. LA COVA FUMADA

La Cova Fumanda è una bettola. E se lo state leggendo qui significa che è una bettola dove si mangia molto bene e si spende poco.

A due passi dal Mercat de la Barceloneta, la Cova Fumada se ne sta nascosta dietro una porta di bottega anonima e senza insegna. Il viandante potrà giusto notare qualche qualche scolapasta o pentolone ad asciugare dietro le finestre, oppure un insolito via vai di gente che entra ed esce soddisfatta. Beh, signori, dietro quella porta si fa della vera cucina catalana. Ignorante, unta, goduriosa. Varcatela e magnate.

L’atmosfera è quella della vecchia osteria, alla buona. A portarla avanti è la terza generazione della stessa famiglia che l’ha aperta nel ’44. Un saluto alle nonne in cucina e via, ci si siede dove si trova libero. Tra coppie di arzilli vecchietti, fritture di pesce e caraffe di vino.

Fanno tapas fatte bene, con prodotti locali e ricette tradizionali. Provate la Bomba Picante(crocchetta di patate ripiena di carne, fritta e condita con allioli e salsa piccante), che sembra sia stata inventata qui. A mio avviso è comunque la migliore di Barcellona. Poi datevi al pescato del giorno: sardine, calamari, gamberi, polpi, merluzzetti. Fritti o alla griglia, accompagnati da verdure di stagione.

Apre alle 9 e chiude alle 15, visto che ai veri Barcelonesi piace ingozzarsi di roba sostanziosa di primo mattino. Dal lunedì al venerdì.
Il sabato fanno come gli pare. La domenica sono chiusi. Il giovedì e il venerdì sono aperti anche a cena: dalle 18 alle 20.

Si spende poco. Considerate sui 10 euro a testa.

Dove si trova: Carrer del Baluard, 56, 08003 Barcelona, Spagna. Zona Barceloneta.

5. CASA ALFONSO

Questo ristorante nasce come bottega, café e vermuteria nel lontano 1934, in un edificio storico di Barcellona.

Oggi è un punto di ritrovo della gente del posto per un pranzo veloce, con una buona selezione di panini farciti (bocadillos, flautas), salumi e prosciutto (jamon), formaggi e piatti caldi.

La sera è ben frequentato da locali e viaggiatori, con una buona selezione di tapas e piatti caldi e freddi della cucina catalana.

E’ aperto fino a tardi, forse per questo ci sono approdato a tarda sera, dopo un epico bar-bar (o meglio, cerveceria-cerveceria) per i vicoli di Barcelona. Tuffatevi sulle tapas e non dimenticatevi di provare i Pimientos de Padron (peperoncini dolci, tipo i nostri friggitelli). Se ne vanno via come fossero patatine. Finite con una deliziosa crema catalana.

Prezzo medio, considerate sui 30 a persona.

Dove si trova: Carrer de Roger de Lluria, 6, 08010 Barcelona, Spagna. Zona Urquinaona – Plaça de Catalunya.

6. TASCA I VINS

Avete appena visitato la Sagrada Familia. Ora siete in strada, affamati e a caccia di un posto dignitoso ed economico dove mangiare. Un classico. Bene, Tasca i Vins oltre ad essere un ottimo ristorante tipico dove mangiare a Barcellona, si trova proprio vicino la Sagrada Familia.

Questa trattoria offre anche dei menù fissi che con un prezzo abbastanza contenuto vi permettono di riempirvi la pancia alla grande, provando diversi piatti locali. Buone le tapas, ottima la butifarra. Provate anche il jamon, con una fetta gigante di pa amb tomàquet (o pan tumaca) – pane e pomodoro, il tutto annaffiato da una caraffona di sangria.

Si spende tra i 10 e i 20 euro a persona.

Dove si trova: Carrer de la Indústria, 118, 08025 Barcelona, Spagna. Zona Sagrada Familia.

7. BODEGA BIARRITZ 1881

Siamo nel Barrio Gòtico, e il Bodega Biarritz è uno dei tapas bar storici del quartiere.

Questo posto accogliente e informale è sempre pieno di gente del posto e soprattutto di viaggiatori da tutto il mondo, desiderosi di farsi coccolare dalla vigorosa cucina catalana provando una bella varietà di specialità tipiche. La scelta di tapas è piuttosto ampia e facilitata da menù di degustazione. Buona anche la varietà di drink.

Spesso è affollato e pieno di turisti, ma può essere una buona soluzione per chi vuole andare sul sicuro (senza rischiare di incappare nelle tante trappole per turisti che ci sono nella zona) e magari si ferma poco a Barcellona: parlano italiano, possono consigliarvi nella scelta ed è in una zona piuttosto centrale.

Considerate di spendere 15 – 20 euro a testa.

Dove si trova: Carrer del Vidre, 8, 08002 Barcelona, Spagna. Zona Barrio Gòtico.

8. EL XAMPANYET

Altro tuffo nel passato, altro giro di tapas come tradizione vuole.

El Xampanyet è un altro tapas bar storico di Barcellona e affonda le radici nel lontano 1929.
Si trova dalle parti del Museo di Picasso, nel Born, ed è affollato tutto il giorno da viandanti e gente del posto che vengono qua per assaggiare le sue deliziose tapas e bere qualche coppa di cava, lo spumante locale che da anche il nome al locale.

Non fatevi scoraggiare dalla calca, l’esperienza in questa leggenda della gastronomia di Barcellona merita. Provate le acciughe e ovviamente il vino.

Si spende circa 10 euro a testa.

Dove si trova: Carrer de Montcada, 22, 08003 Barcelona, Spagna. Zona Born.

9. SENYOR PARELLADA

Una vecchia locanda che ci riporta indietro di circa 150 anni. Qui viaggiatori da tutto il mondo si ritrovavano per dormire e mangiare in attesa di imbarcarsi sulle navi a vapore per l’America.

Oggi il Senyor Parellada si è affermato come uno dei migliori ristoranti economici del Born e, come un tempo, offre cucina genuina e di qualità ai viandanti di mezzo mondo.

La cucina catalana non è fatta solo di tapas e qui potete trovare una bella scelta di piatti tipici, ad esempio io proverei lo Xai del Montseny, agnello arrosto alle dodici teste d’aglio. Ma hanno carne, pesce e una buona scelta di piatti vegetariani.

Considerate di spendere 30 – 35 euro a testa.

Dove si trova: Carrer de l’Argenteria, 37, 08003 Barcelona, Spagna. Zona Born.

10. MERCAT DE LA BOQUERIA

L’ho messo in fondo all’articolo perché non parliamo di una trattoria o di un bar. Parliamo del sacro tempio della cucina catalana.
Parliamo di dove tutto inizia ed ha fine: il Mercato della Boqueria, il più famoso mercato di Barcellona ed uno dei più famosi in tutto il mondo.

Il Mercat de la Boqueria è il posto dove la storia, l’architettura e l’arte si fondono con la cultura gastronomica di un popolo intero, quello catalano. Solo per questo la visita è d’obbligo.

Ma una delle cose più interessanti da fare tra i suoi banchi carichi di ogni bene della terra è mangiare.

Gironzolando vien voglia di mangiare qualsiasi cosa, dal pesce alla frutta, verdure freschissime e colorate, salumi e jamon che fanno venire l’acquolina solo a guardarli. Non è solo un mercato, ma anche un elogio allo street food.

L’esperienza più bella che si può fare al Mercat de la Boqueria è quella di visitarlo accompagnando uno chef, mentre lui sceglie le materie prime migliori per preparare una paella tradizionale.

E’ possibile partecipare ogni giorno a questa bellissima esperienza della durata di circa 3 ore: dopo aver preso gli ingredienti si cucina insieme la paella. Mentre la paella cuoce si preparano le tapas e la sangria. E alla fine quando la paella è pronta, il pranzo è servito!
Il tutto all’irrisoria cifra di 39 euro. Vi lascio il link per prenotarla.

Dove si trova: La Rambla, 91, 08001 Barcelona, Spagna

Backpacker’s Tricks
DOVE MANGIARE A BARCELLONA SPENDENDO POCO (MENO DI 10 €)

1. TAPAS GRATIS (E DOVE TROVARLE)

Tre bar tradizionali che hanno una particolarità: ad ogni bevuta vi portano una tapa omaggio. Se la birra chiama, beh. Le tapas gratis rispondono!

GATA MALA

Frequentato principalmente da gente del posto. In questo bar potete godervi qualche birra in una atmosfera tranquilla e molto local.
Con ogni bevuta (una cerveza ca. 3 euro) arriva una tapa.
Dove si trova: Carrer de Rabassa, 37

EL MOLL DEL REBAIX

Sembra il baretto sotto casa. Anonimo e lurido.
Salto indietro nella Barcellona anni ’70, dura e cruda.
Birra, tapas e rutto libero. Posto da sbronza consapevole ma dura.
Dove si trova: Carrer del Baluard, 84

RASPALL

Bar alla moda, frequentato da giovani e studenti universitari.
La sera si popola di gente e spesso ci si può imbattere anche in qualche festa di compleanno. Anche qui arriva una tapa con ogni bevuta.
Dove si trova: Carrer Samsó, 8

Barcellona Gourmet Experience: un indirizzo per una esperienza gastronomica di altissima qualità

RESTAURANT SERGI DE MEIÀ

Sergi De Meià fonde tradizione e innovazione, portando in tavola una cucina catalana non banale, fatta di materie prime a chilometro zero, tecnica e passione. Per gli amanti della cucina di qualità questo è il posto giusto per fare un’esperienza gastronomica originale.
Fascia di Prezzo: 50 – 70 a persona + bevande.
Dove si trova:
Carrer Aribau 106, 08036 Barcelona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.